Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca

"Estate sicura", controlli a tappeto e denunce. In elicottero scoperta marijuana

Due individui guidavano senza patente e assicurazione, un alto denunciato a Galatone per raccolta abusiva di rottami in ferro. A Copertino scovato nel giro di un'ora un soggetto evaso da una comunità. E perlustrando il territorio dall'alto, scoperta una piccola piantagione di cannabis

GALLIPOLI – Si fanno sempre più intensi i controlli dei carabinieri della compagnia di Gallipoli sul territorio di propria competenza, ora che la stagione estiva è ormai alle sue battute iniziali. E l’area jonica comprende centri piuttosto grossi e rinomate località turistiche, con un inevitabile aumento della popolazione. Il che rende necessario un controllo più serrata, vista anche l’ampiezza del territorio.   

L’operazione “estate sicura”, iniziata nelle scorse ore, proseguirà dunque nei mesi di luglio e agosto. Al momento sono stati impegnati una quindicina di militari e cinque automezzi provenienti da tutti i reparti della compagnia, che hanno avuto il supporto, in questo caso, di un elicottero del 6°nucleo elicotteristi di Bari.

Sono sei le persone denunciate, per varie ipotesi di reato. Curiosamente, per una volta non si registrano casi di persone fermate per guida in stato d’ebbrezza o sotto l’influenza di stupefacenti. Le auto, però, in qualche modo c’entrano sempre, perché due persone, A.C., 47enne e C.M., 25enne, sono stati trovati alla guida dei rispettivi mezzi senza patente (mai conseguita). Oltre al deferimento, è scattato anche il sequestro delle auto. Nessuna delle due aveva la copertura assicurativa.

Un uomo di Galatone, S.G. 56enne, è stato invece fermato a bordo del proprio autocarro con numerosi rottami di ferro appena raccolti. Per l’uomo, non autorizzato a questo genere di raccolta, è scattata la denuncia a piede libero. Anche in questo caso il mezzo è stato sequestrato, perché privo di copertura assicurativa.

DSCN1701-2-2A Copertino un uomo sottoposto agli arresti domiciliari in una comunità, R.A. di 36 anni, è fuggito, per essere però ben presto rintracciato grazie anche all’elicottero. Nel giro di un’ora era di nuovo nella comunità, su disposizione del pm, con una denuncia per evasione. Nel corso della perlustrazione in elicottero per cercare il fuggitivo, i carabinieri si sono anche accorti che in un campo abbandonato c’erano due piante di marijuana, alte circa 70 centimetri.

Accanto contenitori con fertilizzante ed acqua. E’ stata fatta sopraggiungere una pattuglia. I militari hanno estirpato le piante e posto tutto sotto sequestro insieme al materiale.

Infine due individui, uno di Nardò ed uno di Gallipoli, sono stati deferiti in stato di libertà per inosservanza degli obblighi dell’autorità. In un caso, una persona sottoposta alla misura degli arresti domiciliari, ma con alcuni permessi, ne ha violato le prescrizioni mentre il secondo soggetto, più volte convocato negli uffici del comando compagnia per alcune notifiche, si è sempre rifiutato di presentarsi senza alcuna giustificazione valida.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Estate sicura", controlli a tappeto e denunce. In elicottero scoperta marijuana

LeccePrima è in caricamento