Cronaca

Controlli nei centri scommesse della provincia, sanzioni e provvedimenti

Sono gli effetti della legge regionale che stabilisce una distanza di almeno 500 metri. Otto le attività segnalate alle autorità

LECCE – Nuovi provvedimenti in base alla legge regionale che vieta l’apertura e l’esercizio delle sale gioco e delle sale scommesse entro una distanza di 500 metri da istituti scolastici di ogni ordine e grado, luoghi di culto, impianti sportivi, strutture residenziali o semiresidenziali in ambito sanitario o sociosanitario, strutture ricettive per categorie protette, luoghi di aggregazione giovanile e oratori.

I carabinieri, nel corso di una vasta operazione di controlli presso i centri scommesse per tutto il mese di giugno, hanno segnalato per i provvedimenti di competenza, al Comune e alla questura del capoluogo salentino, alcuni gestori di centri scommesse.

I Comuni di competenza hanno disposto l’immediata sospensione dell’attività di raccolta scommessa a Cutrofiano, in viale della Costituzione; a Copertino, in via Corsica; a Gallipoli, in via Lazzari, via Galatone e via Kennedy. La questura ha messo un’ordinanza di chiusura dell’esercizio e ritiro licenza per il centro di via Nicola Frigino, ad Aradeo.

Contestate violazioni anche ai centri di via San Lazzaro, a Gallipoli; via di Brienne, a Copertino; viale della Costituzione, a Cutrofiano; via Segni, a Nardò, sanzionato amministrativamente dal comune al pagamento di euro 3mila e 333; via Liguria, a Galatina; via Principe di Savoia, a Nardò, sanzionato amministrativamente dal comune al pagamento di euro 3mila e 333; via Cavour, a Nardò, sanzionato amministrativamente dal comune al pagamento di euro 3mila e 333; via Rubichi, a Nardò, sanzionato amministrativamente dal comune al pagamento di euro 3mila e 333; via Puglia, a Nardò, sanzionato amministrativamente dal comune al pagamento di euro 3mila e 333; largo san Antonio e via Aldo Moro, a Galatone; e via Corsica, a Copertino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli nei centri scommesse della provincia, sanzioni e provvedimenti

LeccePrima è in caricamento