Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Controlli davanti alle discoteche, sanzioni a raffica: si beve e si corre troppo

Su 287 autovetture fermate dalla polizia a Gallipoli, Otranto, Castro e Santa Cesarea Terme, il 15 per cento ha compiuto qualche infrazione di tipo amministrativo o penale: dalla guida in stato d'ebbrezza al superamento dei limiti di velocità. Passando da patenti scadute e documenti del tutto assenti

LECCE – Sabato notte di feste lungo il litorale salentino per il primo week-end di agosto e dalla costa ionica a quella adriatica anche la questura di Lecce ha intensificato i controlli. E i numeri ancora una volta sono spunto per una riflessione sulle condotte pericolose da cui nascono spesso tragedie irreparabili. 

Nella notte fra sabato 2 e le prime luci dell’alba di domenica 3, infatti, in prossimità delle discoteche di Gallipoli, Otranto, Castro e Santa Cesarea Terme, gli agenti della polizia stradale e dei commissariati di competenza in base alle aree (Otranto per l’Adriatico, Gallipoli per lo Ionio) hanno controllato 287 veicoli e 311 persone, arrivando a contestare una caterva d’infrazioni, ben quarantatré. Vale a dire, il 15 per cento del totale dei mezzi verificati.   

Come sempre, purtroppo, spiccano i ritiri di patenti per guida in stato di ebbrezza alcolica, ben undici (e in sei casi si è anche superato il limite per cui scatta la denuncia penale), mentre per dieci episodi è stata contestata la mancata revisione dei veicoli. Quattro le patenti scadute di validità e nove le contravvenzioni per non aver condotto i documenti di circolazione al seguito. 

Una multa è stata elevata per aver adibito un veicolo in circolazione di prova per un uso diverso, mentre in cinque episodi gli agenti hanno contestato il superamento dei limiti velocità. 

A proposito di pessime abitudini al volante, non c’è certo bisogno di essere alticci per guidare in maniera fin troppo disinvolta. Ad esempio, una contravvenzione è partita nel caso di un conducente che si è prodigato in una pericolosa inversione di marcia all’altezza di un’intersezione e un’altra per aver tranquillamente posteggiato l’auto in curva. Problemi anche per l’autista di un veicolo privo di copertura assicurativa. 

Nel computo finale, un veicolo è stato sequestrato ai fini della confisca, un altro ha subito il sequestro amministrativo, quindici sono state, in tutto, le patenti di guida ritirate e 143 i punti decurtati. 

E non finisce certo qui. Nel mese più caldo dell’anno, la questura avverte che i controlli lungo le strade di collegamento con le località balneari e nei pressi delle discoteche saranno intensificati, con servizi mirati grazie anche ad autovelox, telelaser e provida. Per controllare il livello di alcool nel sangue o di alterazione psichica per stupefacenti, saranno usati precursori ed etilometri. Gli aspiranti piloti sono avvisati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli davanti alle discoteche, sanzioni a raffica: si beve e si corre troppo

LeccePrima è in caricamento