menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Controlli in casa: spaccio di marijuana ed eroina, in due finiscono nei guai

A Sannicola fermato un giovane di 21 anni. A Lecce arrestato e condotto in carcere un 33enne, durante ispezioni nella 167

LECCE – Due arresti per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti sono stati eseguiti nelle scorse ore dai carabinieri di Gallipoli e Lecce. Nel primo caso, teatro della vicenda è Sanicola. Qui, i militari del Nucleo operativo radiomobile hanno bloccato Antonio Misciali, 21enne.

Tenuto d’occhio da diverso tempo, è scattata una perquisizione, in casa, durante la quale sono stati trovati quasi 225 grammi di marijuana. Una minima parte era un involucro di cellophane, ne conteneva, per la precisione, 5,58 grammi. Il grosso, di 219 grammi, era in un altro pacchetto.

DROGA LECCE-4Oltre a ciò, i carabinieri hanno sequestrato anche due bilancini di precisione, un vasetto di vetro trasparente contenente un altro grammo di “erba”, un altro sacchetto di cellophane termosaldato al vertice, contenente diversi semi canapa indiana, materiale vario per confezionare singole dosi e 270 euro in banconote di diverso taglio, forse frutto di cessione. Il giovane si trova ai domiciliari.

A Lecce, invece, i militari dell’aliquota operativa della compagnia, nel corso di indagini a contrasto dello spaccio di stupefacenti nella zona 167, hanno arrestato in flagranza, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, Diego Podo, 33enne.

Fermato per un controllo, che si è poi esteso in casa, Podo è stato trovato in possesso di 26 grammi di eroina, 5 di hashish e altri 5 di marijuana. E, oltra al classico materiale per confezionare singole dosi, c’erano anche un bilancino di precisione e cinque proiettili calibro 380 Acp. Podo è stato trasportato in carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento