rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Cronaca Gallipoli

Rifiuti in mare, lidi non in regola e multe: intenso week-end per la guardia costiera

Nel fine settimana appena concluso i militari hanno elevato sanzioni per quasi 20mila euro, provveduto a soccorrere un minore in acqua e a liberare quattro tartarughe di specie protetta

GALLIPOLI – Sanzioni e interventi nel week-end in mare: l'intensa attività della capitaneria di porto in tutto il Salento. Nell’ambito dell’operazione denominata  “Mare sicuro”, infatti, la guardia costiera  nell’ultimo fine settimana ha restituito alla libera fruizione dei cittadini aree per quasi 1000 metri quadrati. E non solo. Sono state ore all'insegna anche del monitoraggio delle aree marine protette, in particolare della riserva di Porto Cesareo, per scoraggiare comportamenti pericolosi per la balneazione e per l’ecosistema marino.

In totale si parla di 4mila e 500 euro di sanzioni elevate durante i due giorni appena conclusi nei confronti di diportisti indisciplinati e di stabilimenti balneari non in linea con le prescrizioni dell’ordinanza balneare. In particolare il personale della capitaneria ha riscontrato nella maggior parte dei casi diportisti intenti a navigare in zone interdette e a trasportare un numero di persone superiore a quanto consentito.

Inoltre, nell’ambito delle attivita? per la tutela dell’ambiente, e? stato accertato lo sversamento in mare di materiali inerti. In questa occasione l’attività imprenditoriale, operante nel settore edile, è stata sospesa e per il titolare è scattata una sanzione di 15mila euro. Non sono mancati mancati nemmeno gli interventi a tutela della vita umana in mare.  Infatti nel tardo pomeriggio di ieri, a Gallipoli, durate lo svolgimento dei festeggiamenti in onore di Santa Cristina, il personale della guardia costiera e? intervenuto al largo di Baia verde per soccorrere un minorenne  infortunato mentre era in mare a bordo di un acquascooter con i propri genitori. Recuperato, è stato poi trasportato verso il porto e affidato alle cure del 118.foto 2-20-28

Nel porto di Leuca, inoltre, gli uomini della guardia costiera hanno partecipato a una giornata dedicata alla protezione dell’ambiente marino, organizzata dal Ciheam di Bari, Universita? del Salento e iComune di Castrignano del Capo. Durante questa giornata, grazie anche alla collaborazione di diverse associazioni locali e del Centro recupero tartarughe marine di Calimera, sono stati liberati ben quattro esemplari di Caretta Caretta ed e? stata recuperata dal fondale prossimo a Punta Meliso una rete fantasma di circa 50 metri che, con la propria presenza, minacciava la biodiversita? continuando a catturare gli animali in maniera incontrollata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti in mare, lidi non in regola e multe: intenso week-end per la guardia costiera

LeccePrima è in caricamento