Controlli nel Casaranese: lavoro nero e un impiegato nonostante reddito di cittadinanza

Multe salate per tre datori di Melissano, Ruffano e Matino dopo le ispezioni dei carabinieri

I carabinieri a Casarano.

CASARANO – Lotta al lavoro nero o irregolare nell’hinterland casaranese. A Ruffano, Matino e Melissano, infatti, i carabinieri della compagnia locale e i colleghi del Nucleo ispettorato del lavoro di Lecce hanno eseguito diverse verifiche in tre ditte operanti nel settore della produzione di pane, in quello edile e nel ramo meccanico. Altrettanti i titolari di attività commerciali denunciati al termine dell’accertamento.

Sono stati infatti accusati, a vario titolo, di diverse violazioni in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro, in particolare “lavoro nero”, mancata formazione sui rischi presenti sui luoghi di lavoro, omessa consegna ai lavoratori dei dispositivi di protezione individuali e occupazione in nero di un cittadino percettore del reddito di cittadinanza.

Nel corso dell’attività, i militari hanno identificato 10 dipendenti di cui tre irregolari e altri sette completamente privi di contratto. E non è tutto. Per i tre datori sono anche scattate sanzioni amministrative per un importo di circa 25mila euro e ammende per ulteriori 12mila e 500. Altre verifiche saranno poi eseguite nei loro confronti dagli enti preposti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripresa del virus in provincia di Lecce: 33 i positivi, tra questi bimbo di 4 mesi

  • Schianto frontale in moto contro un'auto: muore 54enne, grave una donna

  • Trascina la figlia per l'orecchio, i clienti del bar si ribellano e finisce a botte

  • Coronavirus in Puglia: nove positivi, cinque nel Salento fra cui anziano di una Rsa

  • Sospetta violenza sessuale: 20enne con forti dolori denuncia stupro

  • Emergenza coronavirus, registrati altri tre casi di positività in provincia di Lecce

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento