Controlli nel Casaranese: lavoro nero e un impiegato nonostante reddito di cittadinanza

Multe salate per tre datori di Melissano, Ruffano e Matino dopo le ispezioni dei carabinieri

I carabinieri a Casarano.

CASARANO – Lotta al lavoro nero o irregolare nell’hinterland casaranese. A Ruffano, Matino e Melissano, infatti, i carabinieri della compagnia locale e i colleghi del Nucleo ispettorato del lavoro di Lecce hanno eseguito diverse verifiche in tre ditte operanti nel settore della produzione di pane, in quello edile e nel ramo meccanico. Altrettanti i titolari di attività commerciali denunciati al termine dell’accertamento.

Sono stati infatti accusati, a vario titolo, di diverse violazioni in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro, in particolare “lavoro nero”, mancata formazione sui rischi presenti sui luoghi di lavoro, omessa consegna ai lavoratori dei dispositivi di protezione individuali e occupazione in nero di un cittadino percettore del reddito di cittadinanza.

Nel corso dell’attività, i militari hanno identificato 10 dipendenti di cui tre irregolari e altri sette completamente privi di contratto. E non è tutto. Per i tre datori sono anche scattate sanzioni amministrative per un importo di circa 25mila euro e ammende per ulteriori 12mila e 500. Altre verifiche saranno poi eseguite nei loro confronti dagli enti preposti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • La lite degenera: spunta pistola a salve, investito con violenza con l’auto

  • Debito di droga si trasforma in incubo: lo minacciano davanti al nipote, tre in manette

  • Favori in cambio di sesso, viagra e battute di caccia, chiesti 12 anni e mezzo per l’ex pm

  • Freddato a 22 anni con un colpo di pistola alla testa, inflitti due ergastoli

  • Ubriaca alla guida colpisce auto, poi si ribalta: illesa una 21enne

Torna su
LeccePrima è in caricamento