Cronaca

Giro di vite sulle strade, denunce anche per spaccio di stupefacenti

Controlli a raffica dei carabinieri casaranesi sul territorio. Molti deferiti alla Procura. Anche per false dichiarazioni dopo sinistri

CASARANO – Il rapporto uomo-automobile non sempre è amorevole. A volte è davvero conflittuale. Ma attenzione: non è mai la macchina a procurare guai, ovviamente, ma l’uso improprio che se ne fa.

Sono tanti i reati e i motivi che portano a contravvenzioni. Per esempio, non è una buona pratica fornire false dichiarazioni dopo un incidente stradale. Come successo a Casarano, dove, al termine di accertamenti, i carabinieri hanno denunciato V.L., 29enne, e S.M., 27enne.

C’è poi chi si vuole disfare della sua vecchia automobile, ma non potrebbe farlo. Perché, per esempio, c’è un provvedimento in corso delle autorità. Risponde, tecnicamente, di “violazione colposa dei doveri inerenti la custodia di cose sottoposte a sequestro”. In questo caso, sono stati tre cittadini di Melissano e uno di Matino, proprio perché si sono liberati dei lori veicoli. Di cui, però, erano stati dichiarati custodi. Non sempre la vicenda riguarda le auto, ma anche terreni. Per esempio, sempre a Melissano, M.F., 23enne, è stato denunciato poiché, custode giudiziario di un’area sottoposta a sequestro penale utilizzata come discarica abusiva, si è disfatto di alcuni fusti contenenti grano e materiale ferroso.

Immancabile, sulle principali arterie, il nemico pubblico dell’avvinazzato: l’etilometro. In due casi è stato rilevato lo stato d’ebrezza. Anche se sono in netta ascesa i denunciati per guida sotto influenza di stupefacenti. Ben sette gli automobilisti incappati nei controlli dei carabinieri della compagnia casaranese e delle sue stazioni. Cinque, di cui due coinvolti in incidenti stradali, positivi a cannabinoidi e cocaina. Altri due, invece, comunque denunciati per essersi rifiutati di sottoporsi agli accertamenti per verificare l’alterazione psicofisica.

A proposito di droga, per spaccio di sostanze stupefacenti è stato denunciato R.A.B., 22enne di Alliste. Nel corso di una perquisizione domiciliare, i carabinieri hanno trovato 4 grammi di eroina e 15 di cocaina, due bilancini di precisione e materiale plastico per confezionare singole dosi. Sempre in materia di servizi antidroga, sono stati segnalati alla Prefettura di Lecce per uso personale un casaranese trovato con 4 grammi di marijuana, due tavianesi con 2 grammi di hashish, un melissanese con una dose di 1 grammo di cocaina e un ugentino con 5 grammi di eroina.

Infine, per violazioni agli obblighi imposti dall’autorità giudiziaria, sono stati denunciati due soggetti di Melissano. Al primo, è stato contestato di essersi presentato in caserma per l’obbligo di firma in orari diversi da quelli prefissati. Il secondo, invece, è stato trovato all’interno di un esercizio pubblico, benché a lui vietato. Così stabilisce una delle misure di sicurezza alle quali è sottoposto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giro di vite sulle strade, denunce anche per spaccio di stupefacenti

LeccePrima è in caricamento