Cronaca Viale Porta d'Europa

Controlli a raffica nei distributori. Denunciato 21enne per droga, scattano sanzioni

Gli agenti, nella notte, hanno setacciato le aree di servizio, per contrastare furti e rapine. Automobilisti e titolari di ciclomotori, tutti con precedenti, sono stati multati perché privi di assicurazione. Un giovane è finito nei guai anche perché alla guida dello scooter sotto effetto di cocaina

Foto di repertorio

LECCE - Passando da distributore in distributore, per controlli anti-rapina, gli agenti di polizia hanno notato una Smart sospetta nei pressi di un’area di rifornimento di viale Porta d’Europa, all’ingresso della città. Erano circa le tre della notte quando i due giovani a bordo della piccola autovettura stavano parlando con un ragazzo alla guida di uno scooter.

Il proprietario del ciclomotore, alla vista dei poliziotti, ha tentato di allontanarsi rapidamente, ma la volante lo ha bloccato poco dopo, sulla strada statale 613 in direzione di Brindisi. Si tratta di J.Z., un 21enne leccese già noto per numerosi precedenti in materia di stupefacenti. E’ stato trovato privo di copertura assicurativa e di carta di circolazione, e in possesso di una patente di guida non valida per quel tipo di mezzo.

Condotto in questura e sottoposto a perquisizione, il 21enne è stato scoperto con un involucro in cellophane contenente due confezioni di cocaina per uso personale, nascoste nella cintura dei pantaloni. L’assunzione dello stupefacente è stata confermata dai sanitari del 118, che hanno invitato il giovane a eseguire il test. E’ stato denunciato con l’accusa di guida sotto l’effetto droga, e sanzionato per guida con patente non valida, omessa revisione e mancanza di assicurazione.

Parallelamente all’inseguimento del ragazzo deferito, altri poliziotti hanno invece sottoposto a verifiche i passeggeri della Smart e di altri mezzi. Tutte le persone controllate nell’area di servizio sono gravati da numerosi precedenti penali. Al conducente del veicolo di piccole dimensioni è stata contestata l’omessa revisione. Infrazione che gli agenti hanno anche contestato nei confronti dell’autista di una Fiat 500 Abarth, munita di targa prova, sopraggiunta nell’area di servizio poco dopo.

Infine, giunta nella stazione di rifornimento una moto Yamaha R6 di colore blu, modello simile a quello utilizzato per la doppia rapina di due sere addietro, il personale della questura ha provveduto a multare il centauro per omessa revisione e per guida con patente diversa da quella prevista dalla legge.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli a raffica nei distributori. Denunciato 21enne per droga, scattano sanzioni

LeccePrima è in caricamento