Cronaca

Nel b&b ma col mandato d'arresto. Anche 30enne nei guai per minacce a una donna

Proseguono i controlli in città e in provincia. Nigeriano in manette per aver minacciato l’automobilista di danneggiarle la vettura

Foto di archivio

LECCE – Controlli della polizia a poche ore da Ferragosto. Nel pomeriggio di ieri, infatti, i poliziotti delle volanti della questura di Lecce, insospettiti dall’atteggiamento di un uomo, nei pressi di viale dell’Università, lo hanno fermato. Il 46enne, residente ad Avetrana, è risultato essere destinatario di un mandato di cattura per il reato di evasione fiscale e, per tale motivo, è stato condotto in carcere dove sconterà la pena di un anno.  

Una pattuglia in servizio di volante impegnata in città, nei servizi di prevenzione e contrasto ai reati predatori, ha tratto in arresto con l’accusa di tentata estorsione aggravata un nigeriano di 30 anni richiedente asilo. Descritto con un cappellino rosso, in Corte dei Licci, vicino Porta Napoli, è stato segnalato da una donna che, nel parcheggiare la propria auto, avrebbe subito l’aggressione e le sue minacce. I poliziotti, intervenuti immediatamente, hanno appurato che l’individuo si era già reso protagonista di fatti analoghi, costringendo alcuni automobilisti ad allontanarsi perché minacciati di trovare danneggiata l’auto.

Ad Otranto

Durante i controlli amministrativi sulle strutture ricettive della provincia di Lecce, inoltre, gli agenti del commissariato di Otranto hanno rilevato la presenza, in una struttura di Maglie di un uomo 73enne, residente nella provincia di Macerata, destinatario di un mandato di arresto ai fini estradizionali emesso dalle autorità Ucraine per i reati di appropriazione indebita, riciclaggio, falsificazione di documenti e falso. Gli agenti lo hanno rintracciato intorno alle 19,30 presso la struttura ricettiva il quale, dopo le formalità di rito, è stato associato presso il carcere di Lecce.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel b&b ma col mandato d'arresto. Anche 30enne nei guai per minacce a una donna

LeccePrima è in caricamento