Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca Via Duca degli Abruzzi

Alcol fuori orario in via Duca degli Abruzzi. Scattano controlli e sei multe

Gli agenti di polizia leccesi hanno eseguito diverse verifiche tra gli avventori di un locale della nota via del centro cittadino I controlli sono stati intensificati a seguito di un'ordinanza che vieta la somministrazione di bevande alcoliche nella fascia notturna. Oltre alle sanzioni, anche un provvedimento di espulsione

Polizia in Via Duca degli Abruzzi

LECCE – I controlli sono scattati nella serata di ieri, e si sono conclusi a notte fonda con un bilancio di sei sanzioni amministrative nei confronti di altrettanti cittadini. Gli agenti della sezione volanti, assieme ai colleghi del Reparto prevenzione crimine, hanno infatti passato al setaccio l’intera zona di Duca degli Abruzzi, presa d’assalto dai clienti per via dei locali presenti, e balzata in più occasioni al centro delle cronache.

Di recente, infatti, si è assistito a un’escalation di episodi come risse fra cittadini di nazionalità straniera, scippi e altri episodi. Senza contare le numerose lamentele da parte dei residenti, che hanno da sempre segnalato il proprio malcontento a causa di schiamazzi notturni e pericolosità percepita. Le multe sono scattate proprio nell’ambito di un’ordinanza comunale che prescrive il divieto di consumo di alcolici in luogo pubblico, vieta la vendita di alcolici e la somministrazione dalle ore 21 alle ore 7 del mattino, così come stabilito a fine aprile da Palazzo Carafa.

Sono stati, inoltre, sottoposti a verifica anche molti individui stranieri, alcuni dei quali non in regola con le norme che disciplinano il permesso di soggiorno, la cui posizione è attualmente al vaglio della Divisione immigrazione. Pr uno di loro, privo di documenti, è scattata la denuncia in stato di libertà per inottemperanza ad un provvedimento di espulsione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alcol fuori orario in via Duca degli Abruzzi. Scattano controlli e sei multe

LeccePrima è in caricamento