Zona della stazione, nuovo round di controlli: in cinque verso l'espulsione

A distanza di una settimana gli agenti della polizia sono tornati in viale Oronzo Quarta e dintorni. Identificato un gruppo di cittadini di origine straniera

LECCE – A distanza di una settimana dalla precedente attività di controllo, gli agenti della questura di Lecce sono tornati nel quartiere “Ferrovia” e in particolare nella zona della stazione nell’ambito dei servizi di contrasto all’immigrazione irregolare, alla prostituzione e allo spaccio di stupefacenti inseriti nell’operazione “Legalità diffusa: ad oltranza”.

Ieri sera i poliziotti hanno proceduto al controllo di un gruppo di cittadini di origine extracomunitaria che si trovava sul piazzale antistante l’ingresso dello scalo, che è stato anche ripulito da bottiglie e cartoni.

Un tunisino di 28 anni, destinatario di un ordine di lasciare l’Italia datato 11 maggio, e un marocchino di 40, gravato da precedenti per resistenza e minaccia a pubblico ufficiale, rapina e destinatario di analogo provvedimento del luglio del 2014, sono stati identificati e nei loro confronti sarà formalizzato un provvedimento di espulsione con accompagnamento presso il Centro di Identificazione ed Espulsione di Torino.

Per altre tre persone la divisione Immigrazione della questura ha attivato l’iter amministrativo finalizzato sempre all’espulsione. Si tratta di due cittadini marocchini, di 41 e 25 anni e di un senegalese di 58 anni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nella vicina via Lombardia, inoltre, sono state identificate due donne di nazionalità rumena sospettate di trovarsi lì per esercitare la prostituzione. La posizione di altre 24 cittadini di origine straniera è risultata regolare mentre il deposito ferroviario, utilizzato spesso come ricovero di fortuna, è stato ispezionato, con l’intervento del servizio comunale di igiene, con esito negativo: all’interno non vi era nessuno, né erano presenti masserizie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento