menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I Nas al lavoro.

I Nas al lavoro.

Ispezioni del Nas: sanzioni anche nel Salento per tre presidi di guardia medica

Dieci i controlli nella provincia di Lecce da parte del Nas e del ministero della Salute: in tre casi, riscontrate irregolarità

LECCE – Ispezioni anti Covid e più in generale sanitarie in tutti i presidi di guardia medica d’Italia: su una decina di controlli nel Salento, scattano tre sanzioni. I carabinieri del Nas di Lecce, il Nucleo antisofisticazioni e sanità, hanno infatti sottoposto a controllo dieci servizi di continuità assistenziale (vengono così denominate le “vecchie” strutture di guardia medica), nei distretti sanitari di Casarano e Tricase.

Nei tre presìdi sono state riscontrate delle violazioni sul mancato rispetto delle misure anti contagio (per assenza di gel disinfettante e cartellonistica apposita), carenze igieniche dei locali e la mancanza del collegamento telematico per la compilazione e inoltro della certificazione medica del lavoratore. Si tratta di sanzioni elevate a carico dei dirigenti degli ambulatori di Collepasso, Presicce-Acquarica e Alessano. Le irregolarità riscontrate nel Salento non sono tuttavia di particolare entità.

Il video: Controlli in tutte le regioni dello Stivale

Altre, più gravi anomalie sono state invece registrate in regioni d’Italia durante le verifiche eseguite dai militari, d’intesa con il ministero della Salute. Sono in totale 390 i servizi pubblici di continuità assistenziale controllati negli ultimi giorni. Gli esiti complessivi hanno evidenziato criticità strutturali e organizzative su 99 sedi ispezionate, portando alla denuncia di 19 persone e la segnalazione di 85 dipendenti alle autorità amministrative e sanitarie regionali. Destinatari dei provvedimenti sono stati i responsabili dei Servizi e dirigenti delle relative Asl, oltre al personale medico/ infermieristico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento