Occupazione abusiva delle spiagge ioniche, scattano tre denunce e sequestri

I carabinieri della compagnia di Campi Salentina hanno proceduto con altri controlli sul litorale di Porto Cesareo, in collaborazione con i colleghi della stazione locale, polizia municipale e guardia costiera. Nei guai tre proprietari di hotel e lidi, con l'accusa di aver piazzato ombrelloni e lettini senza alcuna autorizzazione

Una spiaggia di Porto Cesareo (Foto di repertorio)

PORTO CESAREO – La stagione estiva è finita, i controlli no. Prosegue l'offensiva da parte dei carabinieri di Campi Salentina, guidati dal maggiore Nicola Fasciano, contro gli abusi ambientali e occupazione delle spiagge. Tra la serata di ieri e la mattina di oggi, infatti, i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile , assieme ai colleghi della stazione di Porto Cesareo, in collaborazione con i militari dell'ufficio locale marittimo e polizia municipale, hanno eseguito un controllo degli arenili sul territorio del borgo ionico.

Sono scattate tre denunce nei confronti di due donne, C.I. e D.C.,  e un uomo, C.A., per il reato, previsto dal Codice della navigazione, di occupazione di suolo demaniale marittimo. Si tratta, rispettivamente delle titolari di “Alba hotel” e del lido “Punta Prosciutto beach”, e di quello dell’albero “La Spiaggia”. In due casi, i titolari di due alberghi posizionati in prossimità della costa avevano collocato i loro ombrelloni e i loro lettini su un'area demaniale non concessa, libera, impedendo l’utilizzo della spiaggia  anche agli altri. In un caso sono stati sequestrati 12 ombrelloni e 24 lettini e in un altro 25 ombrelloni e 55 lettini.

Il lido, invece,  in località Punta Prosciutto, sorge su un'area privata e non ha licenza di stabilimento balneare, bensì solo di noleggio ombrelloni e sdraio. Gli ombrelloni e i lettini, però, erano già posizionati sull'arenile. Per quanto riguarda quelli piazzati sulla proprietà privata, è scattata solo la contestazione di un illecito amministrativo. Una parte, 16 ombrelloni e 32 lettini, invece, erano collocati su area demaniale marittima, e pertanto sono stati sequestrati penalmente. Tutti gli ombrelloni e i lettini sequestrati sono stati affidati in custodia, su disposizione del pm di turno, ai rispettivi proprietari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Viavai sospetto intorno a casa, blitz dei carabinieri: trovati droga e soldi

  • Coppia massacrata in casa, il giovane assassino reo confesso chiede l’abbreviato

  • Muore colto da infarto davanti alla scuola: attendeva la nipotina

  • Benzina e fuoco nell’autolavaggio: ma l'hard disk delle videocamere "sopravvive" alle fiamme

  • Curva stabile, quasi 1500 positivi. Casarano e Alessano scuole solo in Ddi

  • Non si fermano all’alt, schianto sul guardrail: in auto la targa rubata a un finanziere

Torna su
LeccePrima è in caricamento