Sabato, 12 Giugno 2021
Cronaca

Controlli serrati dei carabinieri a Casarano e dintorni, fioccano le denunce

Lotta ai reati contro il patrimonio, al consumo di droghe, al controllo delle persone sottoposte a misure alternative e alla circolazione stradale

LECCE – Negli ultimi giorni i carabinieri della compagnia di Casarano, con l’ausilio di un elicottero del sesto nucleo elicotteri carabinieri di Bari, hanno eseguito in tutto il territorio una serie di verifiche mirate alla prevenzione dei reati contro il patrimonio, al consumo di sostanze stupefacenti, al controllo delle persone sottoposte a misure alternative alla detenzione in carcere e alla circolazione stradale.

Ad Ugento è stato eseguito un controllo all’interno di un’area di parcheggio, il proprietario C.M. 38enne, a seguito degli accertamenti è stato denunciato per diverse violazioni urbanistiche. Nello specifico per aver realizzato un’area attrezzata per la sosta dei camper e un chiosco adibito alla vendita di generi alimentari senza alcuna autorizzazione. Nello stesso comune sono stati denunciati C.F. 44enne, e T.D. 50enne, entrambi residenti a Casarano, per furto aggravato in concorso, poiché sorpresi ad asportare 120 chili di ortaggi dall’interno di un fondo agricolo.

A Racale un 17enne è stato denunciato per furto con strappo poiché poco prima aveva rubato una collanina in oro dal collo di un 55enne del posto. Due persone sono state denunciate, rispettivamente nei comuni di Ruffano e Melissano, per evasione poiché nel corso di controlli presso i propri domicili non sono stati rintracciati. Sempre nel medesimo contesto sono state denunciate per violazione degli obblighi imposti dall’autorità O.A., 23enne di Melissano e M.M. 26enne, trovati nelle proprie abitazioni con persone non facenti parte del proprio nucleo familiare, a Ugento P.E. 35enne, poiché rintracciato dopo essersi arbitrariamente allontanato dalla comunità terapeutica cui era stato affidato in prova ai servizi sociali.

C.L., 39enne di Taviano, dovrà rispondere per maltrattamenti in famiglia. Dopo un litigio familiare ha colpito con calci e pugni la moglie. A Casarano a seguito di accertamenti è stato denunciato P.D. 44enne per simulazione di reato poiché falsamente ha denunciato il furto della propria autovettura che era già sottoposta a confisca. A Taviano è stato denunciato M.M. per porto abusivo di oggetti atti ad offendere, poiché trovato in possesso di una fiocina per fucile subacqueo lunga 85 cm. L’oggetto è stato rinvenuto durante un controllo notturno alla circolazione stradale all’interno del bagagliaio della autovettura del giovane il quale non ha fornito motivazioni per giustificarne il possesso.

A Taviano B.P. cittadino polacco 34enne, è stato deferito per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, sorpreso in possesso di 3 grammi di cocaina, 2 di marijuana e diverso materiale per il confezionamento delle dosi. Diverse le persone segnalate alla Prefettura di Lecce per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti.

 Mediante l’utilizzo dell’etilometro a seguito di accertamenti conseguenti ad un sinistro stradale, è stato rilevato lo stato di ebbrezza a Racale di M.A. 30enne colto alla guida della propria autovettura con un tasso alcolemico superiore ai limiti consentiti. Nello stesso Comune M.P.S. 24enne sottoposto ad accertamenti sanitari risultava positivo all’assunzione di sostanze stupefacenti del tipo cannabinoidi. In altri sei casi altrettanti conducenti venivano denunciati poiché si sono rifiutati di sottoporsi sia all’etilometro che agli accertamenti sanitari per verificare lo stato di alterazione psicofisica da assunzione di sostanze stupefacenti. Quattro le proposte di foglio di via obbligatorio nei confronti di altrettanti soggetti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli serrati dei carabinieri a Casarano e dintorni, fioccano le denunce

LeccePrima è in caricamento