rotate-mobile
Cronaca Tricase

Tecnologia e reparti speciali: l’Arma setaccia il Capo di Leuca dopo i furti con esplosivo

Si cercano gli autori dei due assalti agli uffici postali di Castrignano del Capo e Tricase. Dalle prime ore di venerdì, i carabinieri del comando provinciale, i colleghi della compagnia tricasina e i “Cacciatori di Puglia” hanno avviato misure di controllo e di vigilanza in particolare nelle aree rurali e boschive

TRICASE  - Dopo i furti con esplosivo, con danni gravi agli uffici postali di Castrignano del Capo e di Tricase (quest’ultimo reso inagibile), scattano dei controlli speciali. Perquisizioni e accertamenti su tutto il territorio del basso Salento sono stati infatti predisposti dal comando provinciale, con il supporto dei reparti specializzati dell'Arma.

Già dalle prime ore di ieri, sono state avviate misure di controllo e di vigilanza in particolare lungo le principali arterie stradali e i punti di accesso dei comuni salentini. Le aree più impervie e rurali sono state rastrellate dallo “Squadrone eliportato cacciatori di Puglia”, alla ricerca di tracce che possano portare all'identificazione dei responsabili e di eventuali altri ordigni.

foto2-33

Il video: i militari dell'Arma al lavoro

I “Cacciatori di Puglia” hanno concentrato la loro attività nelle zone boschive e rurali, dove è più facile trovare rifugio, estendendo i controlli dal versante ionico a quello adriatico. Le aree più inaccessibili sono state ispezionate con mezzi altamente tecnologici, nella speranza di scoprire eventuali nascondigli. L’attività investigativa è ancora in corso, nel frattempo le forze di polizia, in sinergia tra loro, stanno lavorando per garantire la massima sicurezza alla comunità.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tecnologia e reparti speciali: l’Arma setaccia il Capo di Leuca dopo i furti con esplosivo

LeccePrima è in caricamento