rotate-mobile
Cronaca

Tentato omicidio a Torre Vado, 50enne resta in cella. Ferito ancora in prognosi riservata

Nel pomeriggio di martedì l’udienza di convalida dell’arresto dell’uomo di Ugento, accusato di aver sferrato una coltellata al torace di un 62enne di Morciano di Leuca. La lama lunga sei centimetri

LECCE – Resta in carcere Flavio Toma, il 50enne di Ugento accusato del tentato omicidio di William Costantini, l’uomo di Torre Vado accoltellato al torace nella serata di sabato per banali motivi legati a questioni di viabilità. Lo ha stabilito nel pomeriggio di ieri il gip del Tribunale di Lecce, Laura Liguori, durante l’udienza di convalida dell’arresto richiesto dal pubblico ministero Alessandro Prontera nelle ore successive al grave fatto di cronaca.

Stando alla ricostruzione eseguita dai carabinieri della stazione di Salve e dai colleghi della compagnia di Tricase, guidati dal capitano Luigi Presicci, Toma avrebbe sferrato un colpo in direzione della vittima da una lama lunga sei centimetri. Non un taglierino, come si era ipotizzato e divulgato in un primo momento. Un vero e proprio coltello dunque. Il fendente avrebbe raggiunto il 62enne di Morciano di Leuca quasi al cuore, precisamente al pericardio, una sottile membrana che avvolge il muscolo vitale. Il ferito si trova al momento ricoverato presso il reparto di Cardiochirurgia dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, dove è stato trasferito dopo un monitoraggio di alcuni giorni in quello di Tricase.

Si attendono ancora gli esiti di alcuni accertamenti, pertanto i medici non hanno sciolto la prognosi. Il fatto di cronaca sarebbe partito da motivazioni davvero banali: stando alle prime, ancora frammentare ricostruzioni, Toma si trovava nella via quando il 62enne ferito - che si stava recando in auto assieme alla moglie presso il parcheggio vicino, per poi cenare in una pizzeria del luogo – gli avrebbe intimato di spostarsi. A quel punto Toma avrebbe inseguito a piedi la vettura di Costantini fino all’area sosta, per poi sferrargli il colpo. Che, se solo avesse avuto una traiettoria diversa di qualche millimetro, avrebbe provocato una tragedia.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentato omicidio a Torre Vado, 50enne resta in cella. Ferito ancora in prognosi riservata

LeccePrima è in caricamento