Cronaca Via Sardegna

La figlia dalla Germania non riesce a contattare il padre: era morto in casa

L'anziano, di 95 anni, residente a Copertino, era spirato da qualche giorno. La richiesta d'intervento direttamente dal Paese estero

I carabinieri di Copertino.

COPERTINO – Dramma della solitudine a Copertino, alla vigilia di ferragosto, dove nel tardo pomeriggio di ieri, un anziano 95 anni è stato trovato privo di vita nella sua abitazione. Per lui, all’arrivo dei soccorsi, non c’era davvero più nulla da fare. L’uomo era deceduto da tre, forse quattro giorni.

Una morte naturale, ha stabilito il medico. Porte e finestre erano regolarmente chiuse, quindi non c’è alcuna ragione di credere che tutto possa essere avvenuto in un contesto differente. L’anziano abitava da solo in via Sardegna, una zona semicentrale di Copertino, ma a quanto sembra nessuno nel vicinato si era accorto della sua assenza, svolgendo, probabilmente, anche una vita ritirata. E’ stata piuttosto la figlia, allarmata, ma che abita in Germania, a chiedere aiuto ai carabinieri chiamando direttamente dall’estero.

I militari della tenenza sono andati sul posto per un sopralluogo, verso le 18 di ieri, con i sanitari del 118 e, una volta riusciti a entrare in casa, visto che non rispondeva nessuno, hanno fatto la triste scoperta. Il pubblico ministero di turno, informato dei fatti, ha stabilito che non fosse necessario il trasporto presso la camera mortuaria per un’autopsia. La salma è stata restituita alla famiglia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La figlia dalla Germania non riesce a contattare il padre: era morto in casa

LeccePrima è in caricamento