menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Morso da un grosso cane, lacerato un orecchio: uomo ricoverato

È successo nelle campagne intorno a Copertino. Ferita, lievemente, anche la cognata di un 51enne, che si trova in Chirurgia plastica e che domani sarà operato. Sul posto carabinieri e polizia locale. L'animale rintracciato e sedato: era senza microchip

COPERTINO – Amara ironia della sorte. Proprio nel giorno in cui la ragazzina di 11 anni rimasta ferita a Cannole il mese scorso, dopo l’aggressione subita da un cane lupo cecoslovacco in casa di amici, è stata dimessa dal “Vito Fazzi” di Lecce in seguito al buon esito di un intervento chirurgico per la ricostruzione di laringe e corde vocali, nello stesso ospedale è giunto un uomo con una grave ferita a un orecchio. Anche in questo caso, di mezzo c’è il morso di un cane, ma non di proprietà. Si tratterebbe di un meticcio randagio, che successivamente è stato rintracciato, forse un incrocio con un Amstaff. E, in ogni caso, un animale non dotato di microchip.

L’episodio è avvenuto nel primo pomeriggio in contrada Rizzi, una zona di campagna nei dintorni di Copertino. E a rimanere ferito non è stato solo M.S., 51enne, ma anche la cognata, S.C., di 49 anni, che ha tentato di aiutarlo nel momento in cui l’uomo s’è visto sopraffatto dal cane. Le conseguenze peggiori, però, proprio per il 51enne, che ha riportato non solo la lacerazione di un orecchio, ma anche diversi morsi su altre parti del corpo. E ora si trova ricoverato nel reparto di Chirurgia plastica del nosocomio leccese.

Sul posto sono intervenuti gli agenti di polizia locale di Copertino e i carabinieri della tenenza, per ricostruire la vicenda. Per sommi capi, dunque, dovrebbe essere accaduto questo. Sembra che il 51enne, nel momento dell’aggressione, fosse nei pressi di casa del fratello e che si stesse accingendo ad aprire il cancello, quando sarebbe spuntato all’improvviso un cane randagio.

Vista la taglia, il cane deve avergli messo un certo timore addosso, tanto che l’uomo, a quel punto, avrebbe impugnato un bastone nel tentativo di allontanarlo, suscitando, però, l’effetto esattamente opposto: aggredito e morso in più parti del corpo, i danni peggiori li ha riportati soprattutto a un orecchio. Sentendo le urla, sarebbe uscita da casa la cognata che, per aiutare il 51enne, finendo però a sua volta per riportare ferite a un gluteo, anche se non gravi.

Poi, la corsa in ospedale per le medicazioni e, nel caso dell’uomo, per essere sottoposto a un intervento chirurgico. Mentre carabinieri e polizia locale hanno iniziato a cercare il cane nelle vicinanze, fin quando non è stato trovato e sedato. Sarebbe stato un serio pericolo lasciarlo in libertà, anche perché la zona è abitualmente battuta da runner e persone in bicicletta. È stato trasferito in un canile.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento