Fiamme avvolgono Panda vicino case Iacp. Scoperto e denunciato un 14enne

E'accaduto ieri sera alle 23, in via Spallanzani, la strada che conduce a Galatina. L'incendio dell'autovettura si è verificato nei pressi delle case popolari dello Iacp, vicino una delle abitazioni a schiera. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento provinciale di Veglie

COPERTINO  - Quando la proprietaria è uscita di corsa dalla sua abitazione attratta dalle fiamme e dal fumo nero e denso che si levava dalla strada, ha avuto l'amara sorpresa che a prendere fuoco era stata proprio la sua auto, una Nuova Fiat Panda. E’accaduto ieri notte intorno alle 23, in via Spallanzani, la strada che conduce a Galatina. Tuttavia, alle 4 del mattino, nella caserma della tenenza di Copertino era già stato convocato il presunto autore, C.D., 14enne, alla fine denunciato per danneggiamento a seguito di incendio.

Il rogo dell’autovettura si è verificato nei pressi delle case popolari dello Iacp, vicino una delle abitazioni a schiera. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento provinciale di Veglie, i quali hanno provveduto a domare le fiamme e quindi evitare la propagazione del fuoco, visto che avrebbe potuto raggiungere gli altri mezzi parcheggiati al lato della strada.

Nella zona sono installate alcune telecamere private di videosorveglianza, che hanno registrato alcune immagini. Visionate sedutastante dalla proprietaria dell'auto e dalla madre, s'è scoperto che il presunto autore sarebbe proprio quel giovane, che abita nelle vicinanze, e che si era spostato poi in bicicletta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Avrebbe gettato la benzina (presa poco prima da un distributore e riempiendone una bottiglia) tra il parabrezza e il cofano, rischiando a sua volta anche di brucirarsi. Il tutto sarebbe maturato nell'ambito di dissidi tra vicinato per futili motivi. Pare persino che la sera precedente, a causa di uno dei tanti diverbi, il ragazzo avesse già minacciato di dare seguito a quell'atto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Giovane turista fa il bagno e sul fondale ritrova bacino in ceramica del XIV secolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento