Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca Via Re Galantuomo

Le fiamme divampano nello scantinato della banca, dipendenti in fuga

L'incendio nella filiale della Bpp di Copertino a causa di un cortocircuito dovuto forse ad una stampante difettosa. Sul posto i vigili del fuoco da Lecce. In fumo un archivio cartaceo. Tre impiegati eran ancora al piano superiore

Foto di Antonio Quarta.

COPERTINO – Un incendio è divampato questo pomeriggio, intorno alle 16,45 all’interno dello scantinato della filiale di Copertino della Banca popolare pugliese. Tanta tensione fra i pochi presenti ancora a quell’ora all’interno, molto fumo, danni in via di quantificazione, ma per fortuna nessun ferito, né intossicato, tanto più che nel momento in cui è avvenuto il fatto la banca era chiusa al pubblico.

La filiale si trova in via Re Galatuomo, una delle strade principali del centro cittadino e che si collega alla provinciale 17. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco. Una squadra è partita alla volta di Copertino direttamente dal comando provinciale di Lecce.

Fra i primi a ricevere l’allarme, i vigilanti Folgorpol di Leverano. La banca è collegata alla centrale operativa dell’istituto privato. Una guardia giurata ha raggiunto il posto, scorgendo le volute di fumo uscire dalla porta principale. Gli sportelli chiudono al pubblico intorno alle 15,45, ma, all’interno, e precisamente al piano superiore, c’erano ancora tre dipendenti al lavoro. All’arrivo della vigilanza avevano già abbandonato l’edifico e composto il numero d’emergenza per allertare i soccorsi dei vigili del fuoco. Sul posto sono giunti anche i carabinieri della tenenza.

I vigili si sono fatti largo fra una densa cortina di fumo, riuscendo a raggiungere lo scantinato, a spegnere le fiamme e a svolgere i primi rilievi per accertare le cause. Quasi sicuramente, tutto dovrebbe essere imputabile ad un cortocircuito e la maggior “indiziata” è una stampante. Il dispositivo, ormai carbonizzato, è stato recuperato e trasportato all’esterno per una perizia più precisa.

Certo è che le scintille hanno attecchito quasi subito sulle parti infiammabili. Nel seminterrato della banca si trova, infatti, un archivio di documentazione cartacea, riposta in scatole, e vario materiale di cancelleria. Buona parte degli oggetti sono andati in fumo e le pareti sono rimaste annerite.

Provvidenziale è stato il fatto che i dipendenti si trovassero al piano superiore. Sono quindi riusciti ad uscire in tempo e incolumi, potendo avvisare i vigili del fuoco prima che le fiamme si estendessero in altri locali dell’edificio.

Ad ogni modo, per quanto non vi siano problemi per la staticità della palazzina, domani la filiale resterà necessariamente chiusa al pubblico, giacché bisognerà aerare i locali, dove al momento l’aria è irrespirabile. I danni sono coperti da assicurazione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le fiamme divampano nello scantinato della banca, dipendenti in fuga

LeccePrima è in caricamento