Spedisce l'ex consorte in ospedale a calci e pugni, arrestato 43enne

Intervento della tenenza de carabinieri dopo che la donna è stata condotta nell'ospedale di Copertino dagli operatori del 118

COPERTINO – Ci sono situazioni che si trascinano nel tempo anche dopo una separazione. Ed è quanto avvenuto ieri a Copertino dove Andrea Lezzi, 43enne del posto, è stato arrestato e condotto in carcere con le gravi accuse di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. Ad arrestarlo, in flagranza di reato, sono stati carabinieri della tenenza di Copertino.

Tutto si è consumato ieri pomeriggio, attorno alle 17, quando l’uomo, si è recato in casa della ex consorte, prima proferendo minacce e poi arrivando a percuoterla, sferrandole calci e pugni.

Sul posto sono intervenuti gli operatori del 118 che hanno trasportato la vittima presso l’ospedale di Copertino. A causa dei traumi riportati, ha avuto una prognosi di dieci giorni. Sulla vicenda, poi, sono intervenuti i carabinieri che hanno ricostruito la vicenda, arrestando l’uomo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi frode col gasolio agricolo, undici arresti e 64 indagati

  • Anziana madre non ha sue notizie da giorni e chiede aiuto: 49enne trovato senza vita

  • Militari attendono cassiera a fine turno: addosso parte dell’incasso, sospetti ammanchi per 50mila euro

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • Scampato a un agguato con Kalashnikov, accoltella un uomo per motivi di viabilità

  • Coronavirus “sensibile” ai fattori ambientali: studio di un fisico su temperatura ed escursioni termiche

Torna su
LeccePrima è in caricamento