rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Attimi di paura / Copertino

Attesa sotto casa di notte: armati di pistola rapinano ristoratrice dell’incasso

È successo intorno alle 2 a Copertino. La vittima aveva con sé circa 2mila euro. I malviventi erano in due, con i volti coperti da passamontagna. Un'azione che è parsa studiata nei dettagli. Indagano i carabinieri

COPERTINO – Attesa sotto casa e rapinata dell’incasso della serata. È la disavventura che ha vissuto la titolare di un ristorante la quale, poco dopo aver parcheggiato l’autovettura, si è ritrovata minacciata da due malviventi, uno dei quali armato di una pistola, che hanno preteso la consegna dei soldi.

Tutto è avvenuto in una zona periferica di Copertino nell’arco di pochi istanti, che però devo essere stati piuttosto movimentati. Per fortuna la donna, sulla sessantina d’anni, non è stata aggredita fisicamente, ma senz’altro sarà rimasta molto scossa dopo che s’è vista piombare, in piena notte, due sconosciuti davanti ai suoi occhi, entrambi con i volti coperti da passamontagna.

Dopo una lunga serata di lavoro, nella vigilia della festività sul calendario, la ristoratrice ha chiuso i battenti, si è accomiatata dal personale e ha fatto rientro a casa, portando con sé quanto raccolto in pagamenti in contanti dalla clientela del locale, circa 2mila euro.

Nei pressi dell’abitazione vi è arrivata intorno alle 2 di notte e si può presumere che i malviventi fossero già nei paraggi. La tipologia di rapina lascia intendere, infatti, che fosse tutto studiato da tempo, con conoscenza di luoghi, orari, abitudini in genere della donna. E così, armati di pistola e con i lineamenti dei volti ben nascosti, l’hanno costretta a cedere il denaro, per poi dileguarsi a piedi nelle vie circostanti.

Non è improbabile che avessero qualche veicolo fermo nelle vicinanze per la fuga definitiva. Sul caso sono ora in corso le indagini dei carabinieri della tenenza locale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attesa sotto casa di notte: armati di pistola rapinano ristoratrice dell’incasso

LeccePrima è in caricamento