Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Vagava di notte in direzione del mare, ritrovato il 36enne scomparso da casa

Un pattuglia di carabinieri della tenenza di Copertino, intorno all'una, ha rintracciato Bruno Abbracciavento, il 36enne di Galatina la cui scomparsa era stata denunciata dalla madre, preoccupata per i suoi problemi di salute. Si trovava alla periferia del paese, sulla provinciale per Nardò

La tenenza di Copertino.

COPERTINO – L’incubo di una famiglia di Galatina è terminato intorno all’una del mattino: Bruno Abbracciavento, 36enne, è stato ritrovato mentre vagava, zaino in spalla, alla periferia di Copertino, lungo la provinciale per Nardò. Sembra volesse procedere in direzione delle marine.

E’ stata una pattuglia di carabinieri della tenenza a rintracciarlo e a riconoscerlo. Accompagnato presso la caserma, ha poi potuto riabbracciare la madre che ne aveva denunciato la scomparsa il giorno precedente.

Il giovane era uscito dalla sua abitazione di via Mantova alle 4 del mattino di sabato. Invalido civile e affetto da alcuni disagi psichici, non aveva portato con sé il telefono cellulare, ma solo quella sacca con pochi effetti personali. E aveva lasciato una lettera, poche righe, per esprimere la propria volontà di andarsene. Pur tuttavia necessitando di cure ed è il motivo per cui la famiglia ha sporto subito denuncia di scomparsa.  

Alto un metro e 80 centimetri,  robusto, indosso una tuta da ginnastica con pantalone nero e giacca rossa, non è passato inosservato alla pattuglia di passaggio in quel momento. I militari, proprio dagli indumenti, hanno intuito subito potesse trattarsi della persona il cui allontanamento era stato segnalato dalla madre.     

Ieri pomeriggio la Prefettura di Lecce aveva convocato il tavolo di coordinamento per avviare il piano di ricerca, chiamando a collaborare vigili del fuoco con squadra cinofila, sanitari del 118, Croce rossa, i volontari della protezione civile di Soleto, Aradeo, Galatina, Scorrano e Cutrofiano, e commissariato di polizia locale.

In un piano più ampio, erano state coinvolte anche le società di trasporto pubblico, le prefetture d’Italia, le questure, i compartimenti di polizia di frontiera, stradale e ferroviaria. Ed era stata diramata anche una nota alla stampa locale per richiamare l'attenzione dei cittadini. Fortunatamente, però, Abbracciavento era ancora in zona e, a quasi 24 ore di distanza dalla notizia della sua scomparsa, la vicenda ha avuto un lieto fine. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vagava di notte in direzione del mare, ritrovato il 36enne scomparso da casa

LeccePrima è in caricamento