Domenica, 16 Maggio 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Video | "Sentivamo il fuoco addosso". Giacomo e l'inferno di Bologna

Voce rotta dall'emozione, l'agente di polizia di Copertino racconta i terribili istanti a Borgo Panigale

Si è parlato molto di Riccardo Muci, il 31enne agente di polizia copertinese che ha rischiato la vita a Borgo Panigale. Ma anche Giacomo Chiriatti, 29enne, pure lui poliziotto di Copertino (presta servizio nella stradale), è rimasto ferito come tanti altri in quei terribili istanti, dopo aver contribuito ad allontanare dal posto decine di persone. Porta addosso i segni delle bruciature. "Sentivamo il fuoco addosso", ricorda.

Rientrato nel Salento, l'ha incontrato il nostro videomaker, Antonio Quarta. Voce rotta più volte dall'emozione, accanto la fidanzata Antonella, ricorda attimo per attimo quello che è successo. E lo fa sentendo anche per telefono il suo collega di pattuglia, Emanuele Cascella, della provincia di Napoli, che chiama affettuosamente Manuel. Un racconto che vale la pena di ascoltare. Dal primo all'ultimo istante. 

Si parla di

Video popolari

Video | "Sentivamo il fuoco addosso". Giacomo e l'inferno di Bologna

LeccePrima è in caricamento