Cronaca

Coppia rapinò avvocatessa in centro, dopo l'arresto arriva la condanna

Cinque anni e due mesi per Francesco De Spoto, 48enne, e due anni per Sabrina Citiso, 50enne, più il risarcimento danni

LECCE – Cinque anni e due mesi per Francesco De Spoto, 48enne, e due anni per Sabrina Citiso, 50enne, entrambi leccesi, più il riconoscimento di un risarcimento danni alla vittima. Sono le condanne emesse in abbreviato dal gup Alcide Maritati, quest’oggi, per un violento scippo avvenuto ai danni di un’avvocatessa 51enne di Galatone, residente a Bologna, in ferie a Lecce l’estate scorsa.

Intorno alle 22,30 del 18 agosto i due furono bloccati dagli agenti di polizia della sezione volanti. La coppia seguì vittima in via Cesare Battisti, fino all’angolo con la circonvallazione, per strapparle la borsa. La donna tentò di resistere. Fu colpita con pugni e graffi e trascinata per terra, poi i rapinatori fuggirono a bordo di una Lancia Y bordeaux.

Un giovane che era nelle vicinanze notò la scena e chiamò il 113, fermandosi poi a soccorrere l’avvocatessa. Gli agenti rintracciarono l’autovettura nel giro di pochi minuti e De Spoto e Citiso, arrestandoli con l’accusa di rapina in concorso.

Il 48enne, peraltro all’epoca in prova ai servizi sociali, fu anche denunciato per inosservanza agli obblighi imposti dalla misura e per resistenza e minacce a pubblico ufficiale. Da qui la condanna più dura. Alla donna, a oggi incensurata, l'è stata riconosciuta un'attenuante. L'accusa era rappresentata  in udienza dal sostituto procuratore Maria Vallefuoco.  

La vittima si è costituita parte civile con l’avvocato Federico Martella. Gli avvocati Giuseppe Corleto e Luciano De Francesco difendevano la coppia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coppia rapinò avvocatessa in centro, dopo l'arresto arriva la condanna

LeccePrima è in caricamento