I soliti ignoti entrano in un impianto fotovoltaico, rubati circa 150 pannelli

Il furto consumato nelle campagne intorno a Corigliano d'Otranto. Sul posto i carabinieri della compagnia di Maglie. Il danno non dovrebbe superare i 20mila euro, essendo un impianto piuttosto datato. E' l'ennesimo episodio in provincia di Lecce, per un vero e proprio boom del fenomeno

Repertorio.

CORIGLIANO D’OTRANTO – Non si placa la fame di silicio delle bande di ladri che ormai, sempre più di frequente, stanno imperversando nelle campagne salentine. Anche la notte scorsa è riuscito un furto all’interno di un campo fotovoltaico, situato questa volta in agro di Corigliano d’Otranto.

Una banda dotata di tutto l’armamentario del perfetto ladro, è riuscita a praticare un foro nella recinzione e a lavorare in maniera del tutto indisturbata. Per un motivo molto semplice: non c’era un allarme e, in più, le videocamere di sorveglianza risultavano spente. In questo modo, i malviventi sono riusciti a smontare circa 150 pannelli, fuggendo poi con relativa calma a bordo di qualche furgone.

La scoperta del furto è avvenuta in maniera casuale all’alba, durante un controllo dei vigilanti. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Maglie. Il danno non dovrebbe oltrepassare i 20mila euro, trattandosi di un impianto datato. La società proprietari ha sede nel nord Italia. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Prima di questo, un furto era avvenuto nei giorni scorsi a Surbo. In realtà, i colpi tentati o consumati nel solo mese di luglio sono stati innumerevoli, per un vero e proprio boom del fenomeno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Giovane turista fa il bagno e sul fondale ritrova bacino in ceramica del XIV secolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento