menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nelle immagini, l'evidente passaggio dei ladri nella Sica di Veglie.

Nelle immagini, l'evidente passaggio dei ladri nella Sica di Veglie.

Residenti in chiesa, ladri in tre case. Intrusione anche nell'azienda alimentare

Saccheggiate abitazioni a Corigliano d'Otranto durante la messa delle Ceneri. A Veglie, tentativo di furto nella Sica, ma non c'erano soldi

LECCE – Ladri scatenati nelle ultime ore nel Salento. Ad agire, due bande con obiettivi diversi. In un caso, si è trattato di un gruppo di almeno tre soggetti che ha fatto razzie in diverse abitazioni di Corigliano d’Otranto, in particolare nella zona di via Pitagora. Tre sono state quelle colpite ieri, in un arco temporale compreso fra le 18 e le 19.

Assolutamente non un caso, né il giorno, né la fascia oraria. Per agire, infatti, è stato scelto proprio il Mercoledì delle Ceneri, con la consapevolezza, quindi, che in molti si sarebbero recati in chiesa per la funzione. I malviventi hanno così fatto razzie di monili e altri valori. In realtà, non un bottino particolarmente corposo, ma di sicuro il loro passaggio è stato uno choc per i proprietari, che, una volta rientrati, hanno scoperto porte scassinate e stanze messe a soqquadro.  

I raid sono stati tutti molto rapidi, “mordi e fuggi”. Opera di malviventi che dovevano aver avuto particolare fretta di arraffare il più possibile in tempi stretti. Così agendo, però, tradendo forse anche scarsa esperienza, hanno provocato soprattutto danni materiali ai poveri malcapitati.

In un caso, da alcune videocamere di sicurezza di un’abitazione limitrofa a una fra quelle depredate, si è potuto scoprire come ad agire fossero stati in tre (anche se non si esclude un quarto complice, magari appostato nelle vicinanze con un’autovettura). Le indagini sono ora affidate ai carabinieri della stazione di Corigliano d’Otranto e della compagnia di Maglie.  

E non è tutto, come anticipato. Perché, nel corso della notte, si è verificato anche un’intrusione all’interno del deposito della Sica di Veglie, società di distribuzione alimentare, in via Salice. Qui, ad agire, come evidenziato dalle telecamere, sono stati ben cinque soggetti, i quali si sono introdotti all’interno verso l’1,30. Ma l’allarme è scattato e ha messo in allerta la sala operativa della Ggs La Velialpol, la quale ha inviato le sue pattuglie di zona più vicine, avvisando nel contempo i carabinieri sul 112.

Nel frattempo, gli operatori hanno colto diversi momenti del tentativo di furto in atto, tramite la videosorveglianza, notando le sagome dei malviventi, con torce in mano. Per entrare, hanno scavalcato un muro da uno stabile limitrofo. Erano speranzosi di trovare denaro, perché hanno puntato dritto verso gli uffici, spalancando cassetti e armadi e gettando via faldoni alla rinfusa. Senza trovare nulla di loro gradimento. Il passaggio, però, simile a quello di un tifone.

Alla fine, hanno provato a portare via un forno, ma a quel punto vigilanti e carabinieri del Nucleo operativo radiomobile di Campi Salentina erano ormai in avvicinamento con più mezzi e hanno desistito, mollandolo sul terrazzino e fuggendo nella notte a mani vuote.    

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento