menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio.

Foto di repertorio.

Corte d’Appello accoglie ricorso di Salento Security: sospesa interdittiva antimafia

La sentenza ha riabilitato l’agenzia di sicurezza che ora potrà tornare a svolgere la propria attività, dopo la misura di aprile del 2020

LECCE – Accolto il ricorso della Salento Security srl, colpita da un’interdittiva antimafia nel mese di aprile dello scorso anno. Con una ordinanza emanata nella giornata di oggi, infatti, la Corte d’Appello di Lecce ha riabilitato la posizione dell’agenzia di sicurezza privata, intestata a Rossano Marchello. Il giudice ha accolto le tesi difensive degli avvocati Saverio Sticchi Damiani e Francesco Spagnolo disponendo, in via definitiva, la sospensione della misura.

Di conseguenza, disposta anche la prosecuzione dell’attività lavorativa della Salento Security tramite l’ammissione dell’impresa all’Istituto del controllo giudiziario. La Corte d’Appello ha dunque escluso la contiguità di Rossano Marchello e della Salento Security  con la criminalità organizzata rilevando, sulla base di tutte le intercettazioni in suo possesso, come lo stesso sia stato piuttosto “vittima dell’azione violenta dei clan”.

L’ordinanza ribalta completamente quanto sostenuto dal giudice di primo grado che aveva invece  rigettato l’istanza. La sentenza dopo la ricostruzione della vicenda in cui è stata coinvolta la società, ha chiarito la totale estraneità dell’impresa e del suo legale rappresentante alla malavita locale. L’istituto di vigilanza potrà ora riprendere col proprio esercizio lavorativo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento