Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Costruito senza permesso: sigilli ad un immobile

Un immobile, sulla strada che da Nardò conduce ad Avetrana, è stato sequestrato dalla polizia municipale neretina. Il proprietario, 54enne di Porto Cesareo, è stato deferito all'autorità giudiziaria

Il rustico sequestrato a Nardò

Un manufatto di 200 metri quadrati, totalmente privo di qualsiasi autorizzazione, è stato sequestrato dagli uomini del Nucleo Antiabusivismo Edilizio del Comando di Polizia Municipale di Nardò. L'immobile, ancora allo stato rustico, era stato realizzato in località "Ingegna", sulla strada per Avetrana a 12 chilometri da Nardò. Il proprietario, un 54enne di Porto Cesareo, è stato deferito all'autorità giudiziaria, dalla quale si attende ora la convalida del sequestro.

"Quella di oggi è l'ennesima attività repressiva che gli agenti del Nucleo antiabusivismo edilizio hanno posto in essere a tutela del territorio - ha dichiarato il comandante Cosimo Tarantino - e dall'inizio dell'anno sono stati all'incirca una cinquantina i reati contro il territorio accertati tra abusi edilizi e violazione di sigilli ad immobili precedentemente sequestrati. Vorrei ricordare a tutti, continua il comandante Tarantino, che la violazione delle leggi urbanistico - edilizie integra gli estremi non dell'illecito amministrativo ma di quello penale del reato, con tutto ciò che ne consegue in termini di sanzioni talvolta anche restrittive delle libertà personali.


L'assessore all'Ambiente, Mino Natalizio, si è detto "soddisfatto per i risultati che si stanno ottenendo con le iniziative volte a debellare il fenomeno dell'abusivismo edilizio, che in questi anni hanno causato diverse ferite al territorio neritino. Speriamo che l'incessante azione di controllo e repressione serva da deterrente".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Costruito senza permesso: sigilli ad un immobile

LeccePrima è in caricamento