menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il momento dell'ingresso della polizia. Sotto, le immagini dall'interno.

Il momento dell'ingresso della polizia. Sotto, le immagini dall'interno.

In centinaia ne “La Fabbrica”, piomba la polizia: locale chiuso cinque giorni

Secondo gli agenti di Nardò, per com'erano stati organizzati gli spazi, troppo alto il rischio di contagio da Covid-19

NARDO’ – Troppa gente nel locale e piomba la polizia. È successo ieri sera, a Nardò, ne “La Fabbrica” di via Carducci dove, secondo quanto rilevato dagli agenti del commissariato locale, i quali sono arrivati sul posto intorno alle 23, vi sarebbero state all’interno di non meno di 400 persone. E così, è scattata la chiusura per cinque giorni, intorno a un clima di ostilità piuttosto diffusa, come segnalato dagli stessi agenti. Quel controllo non deve essere piaciuto ai più, ma tant’è. La sicurezza di tutti lo impone.    

foto-67-47

I controlli, in questi giorni, si fanno sempre più serrati, visto il nuovo Dpcm, a Lecce come in provincia e se già sono scattate multe, lungo le strade, laddove siano stati riscontrati assembramenti di persone senza mascherine, ora a farne le spese è anche uno dei più noti locali della movida neretina. Quando gli agenti sono entrati ne “La Fabbrica”, infatti, le sale erano affollate, con centinaia di clienti, e da impianti stereo gestiti da due dj proveniva musica ad alto volume.

foto1-27-36

Secondo quanto riscontrato dai poliziotti, per le dimensioni delle sale e per le modalità con le quali erano stati organizzati gli spazi interni in rapporto al numero di avventori, non sarebbe stata garantita la tutela della salute. La tipica situazione, insomma, in cui si potrebbe veicolare con troppa facilità il contagio da Covid-19. Per questo, i poliziotti hanno proceduto alla chiusura temporanea dell’esercizio commerciale, con notifica del decreto di sospensione dell’attività per cinque giorni all’amministratore unico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento