rotate-mobile
Cronaca Casarano

Criminalità a Casarano, chiesto il processo per 40 imputati

Si celebrerà il prossimo 10 settembre dinanzi al giudice Angelo Zizzari, l'udienza preliminare per discutere la richiesta di rinvio a giudizio formulata dalla Procura nell'ambito dell'inchiesta denominata "Fortezza"

CASARANO - In 40 dovranno presentarsi davanti al giudice del tribunale di Lecce Angelo Zizzari per l’udienza preliminare fissata al prossimo 10 settembre finalizzata a discutere la richiesta di rinvio a giudizio formulata dalla sostituta procuratrice della Direzione distrettuale antimafia Giovanna Cannarile nell’ambito dell’inchiesta denominata “Fortezza” (qui, la notizia dell’operazione).

Al banco degli imputati, dovranno presentarsi Ivan Caraccio, 37enne di Casarano, ritenuto a capo dell’organizzazione attiva a Casarano che avrebbe fatto affari soprattutto con la vendita di sostanze stupefacenti e gli uomini di cui si sarebbe avvalso: Floriano Chirivì, 43enne di San Donaci (Brindisi); Marco De Vito, 39enne di Casarano; Angelo Moscara, 48enne di Casarano; Matteo Toma, 36enne di Casarano.  

Con questi, anche i componenti della fazione “avversaria” al cui vertice ci sarebbe stato Antonio Amin Afendi, il 33enne assassinato lo scorso 2 marzo, qualche giorno prima del blitz, per motivi che, a quanto riferito dall’assassino reo confesso, il 28enne e compaesano Lucio Sarcinella, sarebbero di natura personale e svincolati da logiche criminali.

Stiamo parlando di: Luca Marco Franza, 29enne di Casarano e Luigi Calabrese, 30enne, di Casarano; Giovanni Corsano, 22enne di Casarano; Salvatore De Gaetani, 40enne di Ugento; Giovanni De Vito, 36enne di Matino, domiciliato a Casarano; Davide Falcone, 34enne di Casarano; Gianni Casto, 32enne di Casarano; Janus Krasnici, 34enne montenegrino, residente a Lecce.

Quanto agli altri: Michele Botrugno, 32enne di Taurisano; Cristian Causo, 38enne di Casarano; Salvatore Emanuel Causo, 35enne di Casarano; Marco Ciminna, 38enne di Monteroni di Lecce; Giovanni Corvaglia, 41enne di Casarano; Antonio De Cataldis, 27enne di Matino; Antonio De Vergilio, 26enne di Casarano; Paolo Esposito, 34enne di Casarano; Andrea Fracasso, 30enne di Casarano; Emanuele Salvatore Franza, 31enne di Casarano; Mirko Gennaro, 29enne di Casarano.

E, ancora: Attilio Gerundio, 74enne di Casarano; Valentina Moscara, 26enne di Casarano; Daniele Panico, 38enne di Casarano; Fabio Panico, 28enne di Casarano; Daniele Pennetta, 44enne di Casarano; Giovanni Pennetta, 35enne di Gemini (frazione di Ugento); Davide Salvatore Piccinni, 37enne di Casarano; Graziano Rizzello, 34enne di Casarano; Mario Rosafio, 68enne di Melissano; Mattia Santantonio, 23enne di Matino; Giuseppe Scarlino, 40enne di Melissano; Salvatore Scupola, 31enne di Casarano; Marino Schiavano, 45enne di Casarano; Iolanda Stoppello, 30enne di Matino (ma domiciliata a Casarano); Davide Tartaglione, 34enne di Casarano; Francesco Tunno, 39enne di Gagliano del Capo.

L’inchiesta

A mettere in moto le indagini che hanno consentito di ricostruire i recenti assetti criminali a Casarano fu il racconto reso il 13 novembre del 2020, da un pusher ai carabinieri. Riferì di essere stato aggredito perché ritenuto responsabile di un furto di cocaina (qui, i dettagli).

La difesa

Nell’udienza preliminare che si celebrerà il prossimo 10 settembre, alle 9.30, nell’aula bunker del carcere di “Borgo San Nicola”, gli imputati saranno assistiti dagli avvocati: Simone Viva, Giovanni Bellissario, Luigi Corvaglia, Salvatore De Paola, Vincenzo Venneri, Silvio Caroli, Attilio De Marco, Stefano Pati, Anna Centonze, Rocco Donato Rizzello, Mario Coppola, Ladislao Massari, Angelo Ninni, Antonio Maria Francesco Venneri, Giancarlo Raco, Antonio Romano, Mercedes Salento, Giancarlo Vaglio, Serena Tempesta.

Per ulteriori approfondimenti sull’inchiesta, consultare i seguenti articoli: Accusato di un furto di coca viene picchiato e chiama i carabinieri: “Basta. Vi racconto tutto”; Afendi e Caraccio erano i leader che si contendevano il primato dei traffici; Due gruppi a contendersi le piazze di spaccio: operazione “Fortezza”, tredici arresti; Omicidio di Afendi, la giudice: “È maturato in un contesto di elevata consistenza criminale”.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Criminalità a Casarano, chiesto il processo per 40 imputati

LeccePrima è in caricamento