Rifiuti domestici nelle campagne. Agenti scoprono e multano il responsabile

Il personale della polizia municipale di Alliste ha eseguito un controllo, nella giornata di martedì, lungo le campagne del comune del basso Salento. Ha rinvenuto gli scarti accatastati, ma è riuscito a risalire al cittadino "distratto". Quest'ultimo ha pagato una multa di 50 euro

Gli agenti della municipale di Alliste

ALLISTE  - Un normale servizio di controllo nelle campagne di Alliste è stato eseguito, nella giornata di ieri, dagli agenti di polizia municipale del posto. La verifica ha fatto emergere un notevole cumulo di rifiuti, di provenienza domestica, in contrada “Olive”.

La scoperta è avvenuta nel pomeriggio di  martedì quando il personale del comune del basso Salento, guidato dal vicecomandante Dario Bellaluna, ha proceduto a ispezionare i sacchi di spazzatura. Gli agenti hanno cercato di rinvenire tracce utili al fine di identificare il trasgressore. Quest’ultimo  i è stato invitato, successivamente, presso il comando a rendere dichiarazioni in merito.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il presunto responsabile, residente in un comune vicino, oltre ad essere rimasto sorpreso della velocità da parte dei vigili urbani, ha ammesso il fatto e successivamente è stato sanzionato ai sensi del testo unico sull’ambiente, per un importo di 50 euro, con l’obbligo di ripristino dello stato dei luoghi, avvenuto nel pomeriggio stesso. Fossero stati rifiuti nocivi per la salute, sarebbe scattata la denuncia e una sanzione di 600 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’incredulità a Casarano: "Insospettabile, potrebbe allora accadere a chiunque”

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento