Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Curate e ora pronte per ritornare nel proprio habitat

Domenica 20 aprile alle 15,30, in località Frascone (marina di Nardò), avverrà la reintroduzione in habitat naturale di tre esemplari di tartaruga marina, appartenenti alla specie Caretta caretta

Domenica 20 aprile alle 15,30, in località Frascone (marina di Nardò), avverrà la reintroduzione in habitat naturale di tre esemplari di tartaruga marina, appartenenti alla specie Caretta caretta, curati presso il centro di primo soccorso dell'Osservatorio faunistico provinciale di Lecce (museo di Calimera) e dalla stazione zoologica "Anton Dohrn" di Napoli. La manifestazione sarà ospitata dal Comune di Nardò e dall'Area marina protetta di Porto Cesareo. Le tartarughe sono Frigole, Clio e Uccia, recuperate negli scorsi mesi, rispettivamente, a Frigole, Torre Chianca e Orte; Uccia è stata recuperata al largo, incapace di immergersi o allontanarsi dall'imbarcazione che l'aveva avvicinata, invece le altre due sono state avvistate spiaggiate in preda ad assideramento e grave debilitazione.


Dopo aver ricevuto le cure di primo soccorso presso il centro di Calimera, gli animali sono stati trasferiti presso la struttura napoletana dove, affidati allo staff coordinato dalla dottoressa Flegra Bentivegna, hanno affrontato la lunga fase di cura e riabilitazione. Prima di essere reinseriti in habitat naturale gli animali sono stati sottoposti a prove diversificate per verificare l'effettivo e completo recupero. Come sempre, per chiunque avvistasse una tartaruga marina o qualsiasi altro animale selvatico o esotico in difficoltà, i numeri del personale del

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Curate e ora pronte per ritornare nel proprio habitat

LeccePrima è in caricamento