Lite sfocia nel sangue, uomo accoltellato: indagato un 27enne

E' successo ieri pomeriggio a Cutrofiano. I carabinieri della stazione locale sono intervenuti in via Asmara, richiamati da alcuni cittadini. La vittima, un 48enne, ha subito una ferita non profonda, guaribile in sette giorni

Foto di repertorio.

CUTROFIANO – Un banale alterco in mezzo alla via, in pieno centro, nel cuore di Cutrofiano, e si sfiora la tragedia. E’ successo ieri pomeriggio, in via Asmara, dove i carabinieri della stazione locale, avvisati da alcuni cittadini, sono dovuti intervenire di corsa per sedare una lite sfociata che era appena sfociata nel sangue.

Al culmine di una disputa, per motivi che sono ora al vaglio, infatti, un giovane del posto, di 27 anni, ha estratto un coltello di circa 30 centimetri, e ha colpito al torace l’avversario, un uomo di 48 anni, anch’egli cutrofianese. Non è stato un fendente inferto fino ad andare in profondità, tanto che non è stato contestato neanche il tentato omicidio. Ma, di sicuro, se non fosse intervenuto nessuno, la questione avrebbe rischiato di degenerare.

Una volta raggiunta via Asmara, i carabinieri hanno ricostruito i fatti, ascoltando i presenti, conducendo il 27enne in caserma. E qui, sentito il magistrato di turno, è stato indagato per le lesioni personali aggravate e porto di oggetto atti a offendere. L’arma bianca è stata sequestrata. Quanto alla vittima dell’accoltellamento, ha dovuto fare ricorso alle cure mediche presso l’ospedale “Ignazio Veris Delli Ponti” di Scorrano. Dal pronto soccorso è stato dimesso con una prognosi di sette giorni.

E’ la terza volta in poco più di una settimana che una banale lite si conclude con una coltellata. Ai primi di maggio, infatti, è toccato a un 37enne, a Gagliano del Capo, ferito in casa dal convivente della madre, un 55enne. Con la differenza che per quell’episodio, la vittima è stata ricoverata in ospedale in prognosi riservata, pur non rischiando la vita, per essere sottoposta anche a un intervento chirurgico. Qualche giorno dopo, poi, a Lecce, un altro caso, dove è sorto un contrasto fra due marocchini, uno dei quali è passato in azione, sempre armato di lama. Un episodio per il quale si è proceduto all'arresto per tentato omicidio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi frode col gasolio agricolo, undici arresti e 64 indagati

  • Militari attendono cassiera a fine turno: addosso parte dell’incasso, sospetti ammanchi per 50mila euro

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • Mauro Romano, chiuse le indagini sull’ex barbiere: sequestro di persona

  • “L’eredità”, il concorrente leccese batte il record di puntate da vincitore

Torna su
LeccePrima è in caricamento