Cronaca

Calzamaglia e coltello a serramanico rapina il Maxi Sidis dell'incasso

Il colpo nel primo pomeriggio nel supermarket di via Aradeo. Un complice era all'esterno con un'auto scura di grossa cilindrata

Foto di repertorio.

CUTROFIANO – Ha indossato una calzamaglia sul volto per distorcere i connotati, secondo un'usanza della vecchia scuola, poi ha fatto irruzione nel market, puntando dritto verso la cassiera.

La rapina è avvenuta nel primo pomeriggio di oggi a Cutrofiano, all’interno del Maxi Sidis. Il supermercato si trova su via Aradeo, quindi lungo una facile via di fuga che ha permesso al malvivente e a un complice che l’attendeva in auto all’esterno, di fuggire, si presume fuori paese, nel giro di pochi istanti.

Erano le 13,45 circa quando l’uomo ha fatto irruzione all’interno del Maxi Sidis. Era armato di un coltello a serramanico, con il quale ha minacciato la dipendente, obbligandola a farsi da parte. Ha così potuto sottrarre le banconote (circa 450 euro), per poi voltarsi e fuggire all’esterno.

Ad attenderlo c’era un soggetto, fermo al volante di un’auto con motore acceso. I due sono subito spariti dalla scena, non lasciando ai testimoni nemmeno il tempo di comprendere bene quale modello di veicolo fosse, né di annotare anche solo qualche cifra o lettera della targa. Ai carabinieri del Norm di Gallipoli e della stazione locale,  chiamati subito dopo per le ricerche dei malviventi e un sopralluogo nel locale commerciale, hanno così solo saputo riferire che si trattasse di un’autovettura di grossa cilindrata di colore scuro. Elementi scarni, purtroppo, per una caccia all’uomo mirata.

Il Max Sidis è anche dotato di videocamere di sorveglianza interne, che hanno ripreso le concitate fasi della rapina. Purtroppo, però, nemmeno gli occhi elettronici hanno inquadrato il veicolo. Agli investigatori, dunque, non resta che concentrarsi sul materiale in loro possesso, sperando magari di riuscire a riconoscere sotto la calzamaglia il volto di qualche vecchia conoscenza.

Per il Maxi Sidis è già la seconda rapina in pochi mesi. Il 13 gennaio scorso avvenne, però, in un orario diverso, alle 19. Il bottino, più o meno lo stesso, 500 euro. Ad agire all'interno, però, furono in due, armati di pistola.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calzamaglia e coltello a serramanico rapina il Maxi Sidis dell'incasso

LeccePrima è in caricamento