Martedì, 3 Agosto 2021
Cronaca

Da Fragagnano ancora uno stop ai rifiuti del Salento

Alla luce dell'ennesimo stop di Fragagnano ai rifiuti del Salento i consiglieri regionali di Forza Italia chiedono l'intervento del prefetto. Scognamillo dice: "troveremo l'alternativa a Poggiardo"

Il deposito di Poggiardo (foto dall'archivio di LeccePrima)

Non si fanno passi indietro. Nonostante il consigliere Aurelio Gianfreda abbia ritirato ieri l'ordine del giorno con il quale chiedeva la chiusura immediata dell' impianto di biostabilizzazione dei rifiuti di Poggiardo, il problema non è certo risolto. Il ritiro è stato dettato dalla richiesta del presidente Pellegrino di soluzioni alternative. "Sarebbe troppo facile chiedere a Vendola di chiudere la discarica -ha affermato Pellegrino - gli fornirei un alibi per giustificare l'emergenza".
Ma la cittadinanza di Poggiardo è compatta. Guidata dal sindaco Silvio Astore è intenzionata ad andare avanti. Le soluzioni alternative? Potrebbero arrivare dall'Osservatorio della Provincia, attivato dall'assessore Gianni Scognamillo.

"In settimana - afferma- è già stato programmato un incontro con il consigliere Gianfreda per l'approfondimento dell'intera questione e l'individuazione di ipotesi risolutive che, vagliate dall'Ufficio Ambiente, saranno poi sottoposte alle valutazioni della competente Commissione consiliare. E' evidente che il problema di Poggiardo e, più in generale, del ciclo dei rifiuti dell'Ato Le/2 è, e rimane, perentorio per la Provincia, e pertanto sarà oggetto di ogni attenzione per poter giungere quanto prima ad una adeguata soluzione nell'interesse delle comunità di riferimento".


Intanto dal capogruppo di Fi alla regione Puglia e dal consigliere regionale Raffaele Baldassarre arriva una richiesta ufficiale al Prefetto: "Intervenga subito prima che il Salento diventi come la Campania". Un appello alla luce dell'ennesimo stop da parte di Fragagnano ai rifiuti del Salento e alla luce "dell'immobilità - dicono- del commissario Vendola, che dopo diciotto mesi dalle sentenze definitive del Consiglio di Stato, ha cominciato a firmare i contratti solo ora".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Fragagnano ancora uno stop ai rifiuti del Salento

LeccePrima è in caricamento