Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Da solo con il motore in avaria in mezzo al mare, lo salva la guardia costiera

I militari dell'ufficio circondariale marittimo hanno soccorso lo skipper di un'imbarcazione a vela, frenato dal forte vento e con il motore bloccato. Era partito da Leuca e si trovava a 3 miglia nautiche da Torre Sant'Andrea

 

MELENDUGNO – I militari della guardia costiera di Otranto hanno tratto in salvo, nel pomeriggio, lo skipper di un’imbarcazione da diporto a vela di circa 12 metri, battente bandiera italiana. Il giovane si trovava completamente da solo, a bordo, era partito dal porto di Santa Maria di Leuca ed era diretto a Brindisi. Quando s’è trovato in difficoltà, in mezzo al mare, ha subito richiesto aiuto tramite il “numero blu” 1530, comunicando di trovarsi con la propria imbarcazione con il motore in avaria.

L’imbarcazione, al momento della richiesta di soccorso, si trovava a circa 3 miglia nautiche al largo di Torre Sant’Andrea, marina di  Melendugno. Il giovane skipper aveva difficoltà a governare il mezzo nautico, a causa del vento teso sviluppatosi nel pomeriggio, e, messo mano al motore, si è reso conto che non rispondeva ai comandi. Facile immaginare il panico.

La sala operativa della guardia costiera di Otranto ha disposto l’immediato intervento della motovedetta Cp 809, unità specializzata per gli interventi di ricerca e soccorso, che è riuscita a raggiungere l’imbarcazione in difficoltà in quindici minuti e ad accertarsi delle condizioni di salute dell’unico membro d’equipaggio.

Intorno alle 17 il natante è stato assicurato ad un rimorchio privato. L’equipaggio ha prestato assistenza allo skipper ed ha scortato l’imbarcazione fino al porto di Otranto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da solo con il motore in avaria in mezzo al mare, lo salva la guardia costiera

LeccePrima è in caricamento