Cronaca Surbo

Da un muretto a secco sbuca un fucile ed è mistero

Il ritrovamento è avvenuto questa mattina nelle campagne tra Surbo e Trepuzzi. Il fucile, calibro 12 e carico con nove cartucce, era in ottimo stato di conservazione. L'arma era avvolta in una pezza

muretto

Un fucile calibro 12 è stato ritrovato questa mattina dai carabinieri della Compagnia di Lecce nelle campagne tra Trepuzzi e Surbo. L'arma era stata nascosta tra le intercapedini di un muretto a secco da alcuni sconosciuti ed era stata avvolta in una pezza. Alcuni contadini, notata lo strano involucro, hanno prontamente allertato i carabinieri che hanno provveduto al recupero del fucile. All'interno del caricatore c'erano nove cartucce e con ogni probabilità l'arma era stata poggiata per essere recuperata in un secondo momento.


Il fucile era fornito della matricola ed è stato ritrovato in un ottimo stato di conservazione. Gli inquirenti, guidati dal capitano Luigi Imperatore, hanno sequestrato la lupara che è stata consegnata agli uomini del Ris per effettuare i necessari rilievi ed accertare se sia astata utilizzata per qualche attentato. Non si esclude alcuna pista su chi abbia lasciato il fucile in una zona isolata e se servisse per eventuali azioni criminali. A Surbo e Trepuzzi, comuni del nord Salento, distanti appena tre chilometri, non si registrano particolari tensioni sul fronte della criminalità e il misterioso ritrovamento pone legittimi interrogativi sul taccuino degli inquirenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da un muretto a secco sbuca un fucile ed è mistero

LeccePrima è in caricamento