Lunedì, 25 Ottobre 2021
Cronaca Maglie

Dagli occhiali con griffe false al cocco in spiaggia: denunce e multe salate

Lotta dura alla contraffazione e alla vendita itinerante senza autorizzazioni. Nell'hinterland di Maglie predisposto un servizio ad ho che ha portato da diversi deferimenti. Sequestrata merce contraffatta. Controlli estesi anche sulle spiagge

MAGLIE – Lotta dura alla contraffazione e alla vendita itinerante senza autorizzazioni. Nel fine settimana i carabinieri della compagnia di Maglie, guidati dal capitano Luigi Scalingi, hanno eseguito una serie di controlli nel loro territorio di competenza. Il tutto, nell’ambito di un servizio coordinato disposto dal comando interregionale carabinieri Ogaden di Napoli, a contrasto dell’abusivismo commerciale e della vendita di prodotti con griffe false, fenomeno che con l’estate aumenta a dismisura.

Sono stati impiegati una ventina di uomini per controllare vari centri e i risultati sono stati diversi. A Maglie, ad esempio, due cittadini senegalesi, N.N. di 44 anni e P.K. di 24, domiciliati rispettivamente a San Cesario di Lecce e Maglie, sono stati denunciati per il reato di introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi, venendo trovati, in occasione del mercato settimanale, a vendere borse e scarpe con marchi contraffatti. Sequestrate dodici borse recanti marchi palesemente contraffatti, undici paia di scarpe anche questi con più rinomati marchi riprodotti in maniera più o meno fedele.

IMG_6328-2A Otranto, invece, denunciati A.M. e S.P., cittadini del Bangladesh, entrambi 32enni, domiciliati a Napoli. Mentre erano in spiaggia, sono stati trovati in possesso di 256 paia di occhiali, ovviamente con marchi contraffatti. Nel corso dello stesso servizio, un cittadino cingalese è stato multato per vendita in forma ambulante senza autorizzazione. Aveva trentuno borse e 117 paia di occhiali privi di marchio. La sanzione prevista, in misura ridotta, è di 5mila e 164 euro. Tutto il materiale è stato sottoposto a sequestro.

Infine due napoletani sono stati sottoposti a sanzione poiché sorpresi a vendere cocco e mandorle lungo le spiagge di Otranto. Sequestrati 7 chilogrammi di cocco e mandorle ed elevate multe per circa 10mila euro. Il controllo è avvenuto in questo caso in collaborazione con personale del dipartimento di prevenzione dell’Asl di Maglie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dagli occhiali con griffe false al cocco in spiaggia: denunce e multe salate

LeccePrima è in caricamento