Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Dall'Irlanda e dal Giappone le novità targate Einaudi

Presentato il programma del Concertone. A Melpignano i Chieftains, anima e cuore del folk irlandese. Promettono bene anche i quattro progetti speciali che esordiranno nel festival itinerante

einaudi-5

BARI - Questa mattina, a Bari, è stato presentato il programma ufficiale della Notte della Taranta, arrivata oramai alla quattordicesima edizione. Come si sa, ancora una volta - e si direbbe a furor di popolo - la manifestazione è stata affidata a Ludovico Einaudi, che lo scorso anno riscosse grande successo con una direzione a dir poco magistrale, caratterizzata dalla scelta di riportare il progetto musicale all'interno di una solida matrice identitaria che, pur aprendosi alla sperimentazione più estrema, rifuggisse dalle derive commerciali legati solo alla grandezza della star musicale di turno (https://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=22472).

Per questo attesissimo appuntamento finale gli ospiti speciali, come di consueto chiamati ad affiancare l'Orchestra, si cimenteranno con i brani della tradizione: i Chieftains, ambasciatori della musica irlandese nel mondo, noti per aver completamente ridefinito le basi della musica irish, consacrandola presso il grande pubblico del pop e del rock, e per aver composto la colonna sonora del pluripremiato film di Stanley Kubrick "Barry Lyndon"; l'inglese Justin Adams, chitarrista blues di grande esperienza, tra i principali fautori del crossover con la musica africana, collaboratore di Brian Eno e Robert Plant; Juldeh Camara, musicista di casta griot, tra le più originali voci del Gambia e virtuoso di nyanyeru, il tipico violino a una corda delle comunità Fulani dell'Africa occidentale.

Ci saranno anche Joji Hirota, compositore e multistrumentista conosciuto in particolare come maestro di taiko, il tipico tamburo giapponese, accompagnato dal gruppo di percussionisti Taiko Drummers; il madrileno Diego El Cigala, uno dei maggiori esponenti del cante flamenco. Tornano a Melpignano, dopo il successo dello scorso anno, il maliano Ballaké Sissoko, tra i più grandi interpreti della kora, e il polistrumentista e dj turco Mercan Dede insieme ai percussionisti Secret Tribe. Un'altra felice conferma di quest'edizione saranno i salentini Sud Sound System, che porteranno sul palco il loro originalissimo sound che fonde elettronica, dialetto e raggamuffin.

Alcuni degli ospiti del Concertone finale proporranno inoltre quattro progetti speciali nell'ambito del festival itinerante: l'incontro tra i salentini Salentorkestra e il duo Ju-Ju, composto da Justin Adams e Juldeh Camara, protagonisti di uno dei progetti più innovativi del panorama musicale internazionale; il Canzoniere Grecanico Salentino con il maestro di kora Ballaké Sissoko; i ritmi della pizzica degli Officina Zoè si intrecceranno con il misto di elettronica e tradizione folklorica turca di Mercan Dede & Secret Tribe; infine, gli irlandesi Chieftains si faranno affiancare da uno dei giovani protagonisti del revival della pizzica, Antonio Castrignanò, tamburello e voce, autore di colonne sonore di successo come quella realizzata per "Nuovomondo" di Emanuele Crialese.

Il più grande festival musicale dedicato al recupero e alla valorizzazione della pizzica salentina è promosso e organizzato dalla Fondazione La Notte della Taranta, con Regione Puglia, Provincia di Lecce, Unione di Comuni della Grecìa Salentina e Istituto Diego Carpitella.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dall'Irlanda e dal Giappone le novità targate Einaudi

LeccePrima è in caricamento