Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Dalla camera da letto al Sert. Ma per spacciare eroina

Un 33enne leccese è stato arrestato questa mattina dagli agenti di polizia per detenzione di eroina ai fini di spaccio. Ignorando di essere pedinato, vendeva la droga ai tossicodipendenti in cura

reperti-3

LECCE - Un'intuizione che farebbe invidia al più quotato tra i guru del marketing. Quale luogo migliore per vendere lo stupefacente, se non nel centro in cui gli eroinomani tentano di disintossicarsi? Il Sert, nei pressi di viale Torre del Parco, è stato infatti il posto in cui Roberto Coroneo, 33enne leccese, è stato fermato questa mattina dagli agenti della sezione antidroga della squadra mobile.

Il personale della questura di Lecce, impegnato in un'attività di servizio volta al contrasto del fenomeno dello spaccio - intensificata nei giorni del ponte vacanziero - da tempo monitoravano l'uomo e i suoi spostamenti. Controllati e scoperti i contatti con quelli che gli agenti hanno ritenuto essere i potenziali acquirenti, Coroneo è stato perquisito: addosso custodiva la somma di 110 euro, suddivisa in banconote di vario taglio considerato il provento della sua attività "imprenditoriale".

Alla perquisizione personale, è immediatamente seguita anche quella della casa dell'uomo. Qui i poliziotti hanno rinvenuto 6 grammi di eroina e altrettanti 6 di hascisc. Confezionati in alcuni involucri e poi occultati nel cassetto del comodino della propria camera da letto. Sono stati inoltre rintracciati ulteriori 20 grammi di mannite, sostanza utilizzata per tagliare la droga, assieme ad un bilancino di precisione ancora intriso di eroina. In un giubbotto che era riposto in un armadio sono stati trovati altri 570 euro ed un telefono cellulare. Il tutto è finito sotto sequestro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla camera da letto al Sert. Ma per spacciare eroina

LeccePrima è in caricamento