Cronaca

Dalle foto di cannabis sul cellulare alle piante vere ovunque: in due nei guai

Erano nel giardino di un 18enne e in dieci vasi in casa di un 17enne. Entrambi di Gagliano del Capo, denunciati

GAGLIANO DEL CAPO - Pescati con le mani nel vasetto, che però non conteneva marmellata. V.F. 18enne e M.M. 17enne, entrambi di Gagliano del Capo, sono stati denunciati dai carabinieri della stazione locale che li hanno fermat per un comune controllo mentre si trovavano a bordo di uno scooter. E, strada facendo, hanno  scoperto ben altro che pochi grammi di marijuana.

Apparsi un po' troppo nervosi, hanno fatto sorgere il sospetto nei militari che avessero qualcosa da nascondere. Il più giovane, di fronte alla richiesta dei carabinieri, ha subito consegnato circa 2 grammi di "erba". Ma la spontanea e rapida consegna ha ulteriormente messo in guardia i miltari, che a quel punto hanno pensato che i due volessero cavarsela con poco. 

Prima di tutto, hanno scoperto che nel cellulare del minorenne c'erano alcune foto sospette che ritraevano delle piante di canapa indiana. Ovviamente non è un reato, ma i carabinieri hanno voluto vederci chiaro e sono andati a fare una visita in casa di entrambi. In quella del 18enne, hanno così trovato piante di canapa indiana un po’ dappertutto: nel terreno ve ne erano alcune, altre in un vaso da fiori.

Anche in casa del minorenne non sono mancate sorprese. Averva ben dieci vasi con piante di canapa indiana, seppur ancora in crescita. Accompagnati in caserma per le formalità, nel caso del minorenne alla costante presenza dei genitori, sono stati denunciati alle rispettive Procure (ordinaria e per i minorenni) per detenzione e coltivazione di sostanze stupefacenti. Il 17enne è stato affidato ai genitori. I vasi con le piante di marijuana sono stati posti sotto sequestro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalle foto di cannabis sul cellulare alle piante vere ovunque: in due nei guai

LeccePrima è in caricamento