Cronaca Viale Gallipoli

Irrompe in chiesa e “decapita” la statua del presepe. Ricercato l’autore

Un individuo, nel primo pomeriggio, si è introdotto nella parrocchia "Sacro cuore" di viale Gallipoli. Ha rubato la testa di un angelo, per poi fuggire a piedi. Sul posto, gli agenti di polizia della sezione volanti

LECCE - Quando si è recato in chiesa, non lo ha di certo fatto con intenti spirituali. Il ladro che, nel primo pomeriggio è entrato nella parrocchia del Sacro Cuore di viale Gallipoli, dove vi erano peraltro alcuni fedeli presenti, per rubare una statuetta dal presepe ancora allestito vicino all’altare.

Un furto singolare, di un valore più simbolico che economico. Un uomo, dopo aver “decapitato” l’angelo, è fuggito a piedi lungo le strade adiacenti, per giunta vicine agli uffici della questura leccese. Sono stati proprio gli agenti della sezione volanti i primi ad avviare le ricerche del responsabile del furto e del danneggiamento.

Il personale di polizia visionerà i filmati del sistema di videosorveglianza, alla ricerca di indizi utili che aiutino all’individuazione dell’autore della bravata. Un anno addietro, il luogo di culto fu nuovamente colpito dai malviventi. Una notte, infatti, una banda di ladri si introdusse in chiesa, da dove riuscì ad asportare un paio di notebook e alcune monete lasciate dai fedeli come offerta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Irrompe in chiesa e “decapita” la statua del presepe. Ricercato l’autore

LeccePrima è in caricamento