La furia del vento sul Salento: un palo colpisce un cavo, un altro finisce su due auto

Diverse conseguenze e anche disagi dovuti alle forti raffiche delle ultime ore: calcinacci caduti in strada, segnaletica divelta e rami spezzati

I danni provocati nelle ultime ore.

LECCE – Un grosso ramo, spezzato dal vento, si è abbattuto questa mattina su un cavo della corrente elettrica, in città, sulla via per Monteroni di Lecce. Paura tra i passanti, poiché in quel momento stava per transitare un mezzo pubblico. Ma è solo uno dei tanti episodi in cui, nelle ultime ore, si sono registrati danni visibili dovuti alle forti raffiche preannunciate dalla protezione civile della Regione Puglia, sin dal pomeriggio di ieri, quando era stata diramata un’allerta classificata come “arancione”, dunque molto alta.

Gli effetti del vento, dapprima di Scirocco, poi da Settentrione, non hanno tardato a farsi sentire. Nulla di grave, fortunatamente, ma i vigili del fuoco hanno lavorato ininterrottamente per correre ai ripari. Segnaletica stradale divelta, frammenti di muri e calcinaccio dai balconi hanno ceduto finendo nella via. Come accaduto per esempio in città, nei pressi di viale della Libertà, dove i pompieri hanno raggiunto una palazzina dalla quale si sono staccate delle pietre.

Gli interventi dei “caschi rossi” si sono susseguiti per l’intera nottata anche per disagi minori, come dei frammenti legnosi venuti giù dalle palme che costeggiano le due corsie di viale Giovanni Paolo II. E non è tutto. Le conseguenze delle condizioni meteo delle ultime ore le conoscono bene i proprietari di alcune auto, parcheggiate a Gallipoli. La carrozzeria dei mezzi è stata infatti danneggiata da un palo che, "agitato" dal vento, ha ceduto. Fortuna ha voluto che all’interno dell’abitacolo non vi fosse nessuno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo stato di allerta, intanto, resta alto anche per le prossime ore, fino a quando il vento non si sarà placato. Già nella serata di ieri il sindaco del capoluogo salentino, Carlo Salvemini, in via precauzionale, aveva chiuso al pubblico tutti i parchi cittadini, villa comunale compresa e persino il cimitero. E, intanto, anche per domani è prevista un'allerta arancio, fra venti di burrasca settentrionali con raffiche fino a burrasca forte al mattino. Un'attenuazione si dovrebbe avere solo nella serata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo colpo al business della droga a Melissano: all’alba 23 in manette

  • Cosparso di escrementi e bruciato con le sigarette a 3 anni se si opponeva alle molestie: otto anni al padre e allo zio

  • Dpcm, la protesta nasce pacifica in centro. Ma poi partono gli scontri

  • Il tir si ribalta col carico di frutta: ferito conducente, positivo all’alcol test

  • Muro abbattuto da braccio della betoniera, investiti studenti: muore in ospedale 22enne

  • Virus, stabile l’andamento del contagio. Picco di 43 casi nel Salento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento