rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Cronaca

Lanciano bottiglie durante la partita contro Vigor Lamezia. Nei guai due salentini

I tifosi giallorossi, in trasferta nella cittadina calabrese per l'ultima di campionato, potrebbero essere destinatari del provvedimento del Daspo. Si tratta di un 39enne e di un 23enne, entrambi residenti all'estero. Indaga il commissariato di Lamezia Terme

Gli agenti di polizia  del commissariato di Lamezia Terme hanno deferito, nei giorni scorsi, due tifosi leccesi accusati di lancio di materiale pericoloso. L’episodio risale all’ultima partita di campionato, disputata sabato scorso nello stadio “Guido D’Ippolito” , nella cittadina calabrese, tra la Vigor Lamezia e la squadra leccese.

Le immagini del sistema di videosorveglianza hanno consentito la ricostruzione di quanto avvenuto e l’individuazione dei responsabili: si tratta di A.A. , di 39 anni, e di N.G. di 25, entrambi salentini di origine, ma residenti da anni rispettivamente in Svizzera e Germania. 

I due hanno lanciato sul campo da gioco altrettante bottiglie piene di liquido, quindi potenzialmente pericolose per l’incolumità dei giocatori. Il primo lancio è avvenuto verso la fine del primo tempo, e ha comportato una breve sospensione dell’incontro.  Il secondo, invece,  si è verificato successivamente. Il comportamento adottato dai due tifosi leccesi in trasferta nella città tirrenica è ora al vaglio del questore di Catanzaro, il quale potrebbe emettere nei confronti di entrambi il provvedimento del Daspo, che vieterà loro la partecipazione ad incontri sportivi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lanciano bottiglie durante la partita contro Vigor Lamezia. Nei guai due salentini

LeccePrima è in caricamento