Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

De Girolamo "concilia", ora arrivano i nuovi vigilini

Dopo la sospensione del concorso per le dieci unità a tempo determinato il commissario sblocca la situazione: si attingerà dalla graduatoria 2008. Presto in strada forze nuove reclutate tra 75 idonei

SDC12683

GALLIPOLI - Forse ora l'estate sarà meno bollente. Forse. Sempre difficoltosa e caotica, ma almeno ci sarà qualche forza fresca in più su cui contare. E soprattutto a garantire un supporto per le questioni calde della viabilità e del presidio del territorio. Si sblocca, almeno parzialmente, la situazione per il corpo dei vigili urbani alle prese con la penuria di personale e con le emergenze estive da fronteggiare. E le dieci unità di polizia comunale in più in servizio per sei mesi dovrebbero presto essere disponibili. Non portando a termine il bando di concorso sospeso subito dopo la scadenza dei termini per la presentazione delle relative domande (a metà giugno) ma, come anticipato, attingendo dalla graduatoria del 2008.

Una situazione complessa alla quale ha messo mano direttamente il commissario prefettizio, Biagio De Girolamo, che ha inteso risolvere nel giro di pochi giorni la questione del potenziamento del corpo della Polizia municipale e dell'assunzione dei "vigilini" a tempo determinato. Dalle verifiche e dai controlli effettuati in Comune è emerso con evidenza che la graduatoria pubblicata il 5 agosto del 2008 e relativa al bando per l'assunzione di personale da inserire nell'organico della polizia comunale, è ancora, e a tutti gli effetti, valida. Atteso che la sua valenza era prevista per un triennio dalla data di pubblicazione.

E allora accantonata la necessità di espletare un nuovo concorso pubblico (con il rammarico degli oltre 280 partecipanti al bando scaduto il 13 giugno scorso) per reclutare quelle stesse figure professionali che possono ora essere "chiamate" scorrendo la vecchia graduatoria. E potendo attingere dalle 75 unità che erano risultate idonee tre anni addietro (tranne quelle ovviamente già impiegate e che hanno esaurito il periodo di utilizzo). Così come non dovrebbe essere a disposizione la prima candidata di quella graduatoria che risulterebbe essere in "dolce attesa". Comunque sia sulla scorta della ricognizione di cassa e delle disponibilità si vedrà ora quante saranno le unità da aggregare al Comando della municipale di via Pavia retto dal capitano Giuseppe Parisi.


Una soluzione quella adottata dal commissario De Girolamo che trova concordi anche i componenti delle unità sindacali di base della Cisl, Francesco Fedele e Anna Rita De Filippo, che spiegano: "La scelta adottata dal commissario prefettizio va lungo la direzione già da noi indicata in questi anni e formalizzata con una nota indirizzata all'Amministrazione comunale per evidenziare come fosse superfluo predisporre nuove procedure concorsuali per l'assunzione a tempo determinato dei vigili urbani, essendoci già una graduatoria pienamente valida ed operativa". Scelte che ora i componenti della Rsu comunale auspicano possano allargare gli orizzonti per il futuro. "Per le prossime procedure concorsuali" concludono Fedele e la De Filippo "sottolineiamo che per il Comune di Gallipoli sarebbe assai più opportuno ricorrere a contratti di formazione lavoro, soprattutto per quanto concerne l'attività di polizia municipale, al fine di evitare tempi e modalità idonee per formare figure professionali adeguate alle diverse mansioni da svolgere".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Girolamo "concilia", ora arrivano i nuovi vigilini

LeccePrima è in caricamento