Cronaca Centro / Via Giuseppe Libertini

Per sventare furto in casa si frattura le costole: anziano muore nel ricovero

Una triste vicenda : l'80enne, vittima di un furto nella notte di Natale, è deceduto in giornata nel reparto di Ortopedia

Foto di repertorio

LECCE - Resterà tra le pagine delle cronaca locale come una delle storie più tristi di Natale. Una morte che giunge durante il ricovero, dopo le fratture alle costole mentre cercava di sventare il furto in casa sua. Non ce l’ha fatta l’80enne leccese, ricoverato dalla notte di Natale nel reparto di Ortopedia dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, a seguito di gravi lesioni riportate durante una caduta dal letto. Tutto è cominciato quando i ladri si sono introdotti nella sua abitazione, in una traversa di via Libertini, nella notte della Vigilia.

L’anziano vive da solo ed era già a letto. E’ stato colto nel sonno da forti rumori provenienti dal corridoio. Ha lanciato un urlo, poi ha provato ad alzarsi ma, in quel movimento brusco, al buio, è scivolato sul pavimento. Intanto, balordi senza scrupoli, hanno rovistato nei suoi cassetti e arraffato una somma di circa 600 euro. L’80enne, invece, è rimasto per terra, immobilizzato dal dolore. E’ stato un vicino di casa a sentire i lamenti e a chiedere aiuto.

Sul posto, oltre agli operatori del 118, anche gli agenti di polizia della sezione scientifica e poi i colleghi della squadra mobile per le indagini. L’uomo è stato accompagnato in ospedale con le costole rotte, ma non sembrava versare in condizioni tragiche. Nel corso della giornata, invece, le sue condizioni si sono improvvisamente aggravate e l’80enne è spirato. Lasciando  parenti e lo stesso personale medico nell’amarezza di una vicenda che non sarebbe mai dovuta accadere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per sventare furto in casa si frattura le costole: anziano muore nel ricovero

LeccePrima è in caricamento