Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Melendugno

Tempestivo il massaggio cardiaco: 60enne si sente male durante la partita

L'episodio si è verificato la sera del 16 agosto. Un uomo ha accusato un malore, ma il defibrillatore è arrivato solo con l'ambulanza del 118

TORRE DELL'ORSO (Melendugno) - I segni dell'infarto si sono manifestati durante la partita di calcetto e l'intervento di un dentista e di una infermiera con il massaggio cardiaco hanno scongiurato il peggio: quando il personale medico è giunto sul posto, infatti, ci sono volute sei scariche di defibrillatore perché il cuore dell'uomo riprendesse a battere regolarmente. 

L'episodio è accaduto il giorno dopo ferragosto aTorre dell'Orso ed è stata segnalata dal nipote del 60enne, che risiede a Lecce, con l'obiettivo di sensibilizzare le istituzioni a diffondere i cosiddetti punti Dae (defibrillatore automatico esterno). Il malore è sopraggiunto proprio quando la guardia medica aveva appena chiuso e la ricerca di un defibrillatore nei paraggi non ha dato buoni frutti, Così si è dovuto attendere l'intervento di due ambulanze, una da San Foca e un'altra da Torre dell'Orso. 

L'obbligo per le associazioni sportive dilettantistiche di dotarsi del defibrillatore, sancito per legge, è slittato al 30 novembre: la proroga, rispetto ai tempi originariamente previsti, è stata motivatacon la necessità di formare il personale e con le differenze esistenti da regione a regione. La necessità di strumentazione adeguata per il soccorso è particolarmente sentita nelle località a maggiore frequentazione, come del resto è Torre dell'Orso: i primi cinque minuti sono fondamentali per salvare la vita della persona vittima di infarto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tempestivo il massaggio cardiaco: 60enne si sente male durante la partita

LeccePrima è in caricamento