Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca Rudiae / Via Armando Diaz

Via Diaz, sottopasso degli orrori divenuto una zona franca

Il tunnel, posto sotto il binario ferroviario nei pressi di piazzale Rudiae, è divenuto terra di nessuno. Quando il cancello non viene chiuso, infatti, si trasforma in posto di ritrovo per individui che svolgono attività illecite

Un'immagine del sottopasso

LECCE  - Un’alcova dalle dimensioni piuttosto ridotte. Lembo di una Lecce deserta e sotterranea che nel cuore della notte subisce una metamorfosi, popolandosi e divenenedo zona franca. Esiste un sottopasso, nel capoluogo salentino, che rappresenta ormai la terra di nessuno.

Punto di convergenza per illecite attività underground che, quotidianamente, vengono avviate a partire da quel momento della giornata in cui il sole è ormai ricordo. Graffiti e murales stratificati nel tempo su pareti multi cromatiche. Rifiuti do ogni tipo, escrementi e profilattici. Cimitero di reperti di una non-civiltà.

Si presenta così la “galleria degli orrori”, posta sotto il primo binario delle Ferrovie dello Stato. Situato a pochi metri dalla stazione ferroviaria e dal piazzale Rudiae, il sottopasso si trova praticamente a ridosso dell’edificio del  riservato ai soci del Dopolavoro ferroviario.

A separare la gradinata dalla strada, nell’ultimo tratto di via Armando Diaz, un cancello in metallo  che probabilmente andrebbe chiuso. Ultimamente, tuttavia, resta sempre più spesso spalancato, lasciando il tunnel e le scalinate alla mercé di individui dediti all’attività si spaccio. Questo, almeno, sembrerebbe emergere dalle segnalazioni di passanti e residenti della zona.

Alcuni abitanti hanno protestato contro lo stato di degrado in cui versa l’area, sollecitando interventi immediati per limitare le conseguenze di quest’abbandono, ripristinando la sicurezza in primis.

Numerosi appartamenti delle vicinanze, infatti, sono presi in affitto da studentesse, iscritte presso le facoltà giuridico - economiche, che hanno paura a rincasare da sole dopo una serata in centro. Ma questo rappresenta soltanto uno degli svariati punti di criticità per i quali i cittadini chiedono una risposta. Urgentemente. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Diaz, sottopasso degli orrori divenuto una zona franca

LeccePrima è in caricamento