Pescatore sportivo trova sulla scogliera carcassa di 2 metri di delfino

La triste scoperta è spettata stamattina a un giovane di Nardò verso Torre Inserraglio. E' stata avvisata la guardia costiera

TORRE INSERRAGLIO (Nardò) – Triste ritrovamento questa mattina sugli scogli di località Serra Cicora, nei pressi di Torre Inserraglio, frazione di Nardò. Un pescatore sportivo neretini, Francesco Zacà, ha scoperto la carcassa di un delfino. Un esemplare lungo circa un paio di metri. Era in stato di decomposizione piuttosto avanzato, probabilmente il mammifero marino è morto da una settimana.

La presenza di una ferita sul costato è dovuta probabilmente a un urto del corpo, ormai senza vita, contro la roccia. Il pescatore ha subito chiamato la guardia costiera per avvisare del rinvenimento. La trafila, in questi casi, prevede un’ispezione dei veterinari dell’Asl ed eventuali altri accertamenti in laboratori specializzati per capire le cause del decesso.

Non è certo la prima volta che si verificano ritrovamenti simili, che portano sempre un po’ di tristezza. I delfini, animali dotato di un’acuta intelligenza e di una vita sociale complessa, da sempre esercitano un profondo fascino nell’uomo, con cui arrivano a forme piuttosto avanzate d’interazione.

Nell’ottobre del 2016, quindi sono pochi mesi addietro, ben due esemplari morti sono stati ritrovati sempre lungo il litorale jonico, in quei casi un po’ più a nord, nel demanio di Porto Cesareo. I motivi degli spiaggiamenti di questi cetacei sono da anni al centro di dibattiti degli studiosi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “L’eredità”, Massimo Cannoletta tra bottino intascato e critiche sul web

  • Percepiva il reddito di cittadinanza, ma nascondeva in casa 625mila euro

  • Maltempo sul Salento: coperture divelte da una tromba d’aria volano in strada

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • Ubriaca alla guida colpisce auto, poi si ribalta: illesa una 21enne

  • Da Martano originale campagna per uso della mascherina. Il sindaco: “Monito ai negazionisti”

Torna su
LeccePrima è in caricamento